Carlo Urbani, attivato in ospedale il servizio di vigilanza | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Carlo Urbani, attivato in ospedale il servizio di vigilanza

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Dallo scorso 1° settembre è divenuto operativo il servizio di vigilanza al “Carlo Urbani”. «Finalmente un po’ di attenzione da parte della Direzione ASUR,  alla sicurezza – è il commento di Pasquale Liguori, coordinatore del Tribunale per i Diritti del Malato – Sin da quando il nuovo ospedale è stato inaugurato avevamo manifestato  la necessità di avere un servizio di vigilanza che potesse garantire la sorveglianza dei 17 accessi del Carlo Urbani. Con l’avvio di detto servizio  i pazienti, ma anche gli  operatori, si potranno sentire più sicuri e protetti durante le ore più a rischio, quelle notturne».

Il servizio oggetto dell’appalto prevede infatti  ispezioni notturne, perlustrazioni, chiusura, tutte le notti dalle 22 serali alle 6 del mattino, di tutti gli accessi del Carlo Urbani, oltre che una ispezione interna dalle 23 alle 5 del mattino, procedendo poi alle 5,30 alla  apertura degli stessi .Vi è  poi un servizio simile anche per gli accessi del Vecchio Muri. La Determina della Direzione  prevede anche un altro servizio importante: una vigilanza notturna /piantonamento, tutte le notti dell’anno, dalle ore 22 alle 6 del mattino , degli accessi del Pronto Soccorso , ove pazienti e operatori sono stati esposti, in più occasioni, a episodi di violenza . Ma l’appalto in questione prevede anche una reperibilità della vigilanza in caso di segnalazione da parte della portineria dell’ospedale per  allarme incendio o di eventuale manovra di sblocco dell’ascensore dedicato alla sala parto ove già in qualche occasione si è verificato un blocco dell’impianto con persone all’interno. «Ora ci aspettiamo dalla Direzione che si mettano in funzione le telecamere già esistenti e se ne installino altre ai vari accessi – conclude Liguori – in modo tale che esse possano riportare la visione degli accessi stessi in un monitor che dovrà essere installato presso la portineria dell’ospedale».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.