Carlo Urbani, invasione di zanzare al Cup: «Erano più gli insetti che le persone in fila».

JESI – Invasione di zanzare al Cup dell’ospedale Carlo Urbani. Diverse le segnalazioni arrivate a Password, dopo la pubblicazione dell’articolo sul bambino di 2 anni finito al Pronto soccorso per le troppe punture in via dei Colli. 

Un problema che si ripresenta ogni estate e che ancora non sembra essere risolto. Con le temperature torride di questi ultimi giorni, i fastidiosissimi insetti sono tornati in gran numero a tormentare corsie e reparti, costringendo i pazienti a proteggersi dalle punture invece che dedicarsi solo a cure e riposo.
Durante la scorsa settimana, c’è stata un’alta concentrazione di zanzare agli sportelli, siti ai piani bassi dell’ospedali:  «L’altra mattina c’erano più zanzare che persone in attesa – sostiene una signora -. Ne vogliamo parlare? A quando una disinfestazione decente?». Segnalazioni come queste sono arrivate anche al Tribunale per i Diritti del Malato: «Molte persone si sono rivolte a noi per farci presente la situazione del CUP – spiega il coordinatore Pasquale Liguori -. Purtroppo, ormai lo diciamo da tempo, disinfestare non risolve il problema: sono passati anni da quando abbiamo chiesto all’ASUR di installare pompe di sollevamento acqua nei sotterranei del nosocomio che tutti sappiamo è stato realizzato su falde acquifere. Tuttavia, ad oggi, non sappiamo se questi interventi siano stati realizzati o no.  A che punto siamo?». Il problema non è solo il ‘fastidio’ della zanzara in sé ma anche i potenziali rischi per la salute dei pazienti: «I piani bassi, in particolare, sono più bersagliati dall’insetto perché più vicini alle vasche di raccolta che, senza un’adeguata asciugatura, si riempiono di larve – continua Liguori -. E dal Cup al Pronto soccorso il passo è breve: per questo, vorremmo sapere dalla Direzione se ci sono soluzioni in cantiere».

1 Commento su Carlo Urbani, invasione di zanzare al Cup: «Erano più gli insetti che le persone in fila».

  1. Oltre al problema di base, per tamponare la situazione, io sono per la disinfestazione ripetuta più volte e non solo dentro l’ospedale, ma anche nell’ampio parco pieno di vegetazione e di tombini fognari !!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*