Caso Beccaglia, il tifoso accusato per molestie: «Ho sbagliato e mi scuso con Greta» | Password Magazine
Banner-StudioGamma
studiogamma

Caso Beccaglia, il tifoso accusato per molestie: «Ho sbagliato e mi scuso con Greta»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Andrea Serrani, 45 anni di Chiaravalle, è l’uomo che sabato sera ha molestato la giornalista Greta Beccaglia fuori dallo stadio ‘Castellani’ di Empoli mentre stava trasmettendo in diretta il post-partita Fiorentina-Empoli su Toscana Tv. Per lui il Daspo, in vigore da oggi, emesso dal questore di Firenze, Filippo Santarelli. Il ristoratore chiaravallese, tifoso viola, non potrà accedere per tre anni agli stadi. Inoltre, Serrani è indagato dalla Procura di Firenze per reato di violenza sessuale con reclusione da 6 ai 12 anni.

Dopo l’accaduto di sabato 27 novembre, la giornalista Greta Beccaglia ha immediatamente denunciato il tifoso. «Pensa davvero di non aver fatto nulla di male? Una goliardata dice. Giustificata dalla rabbia perché la Fiorentina aveva perso? – dice in lacrime al Corriere della Sera – Definire goliardia una molestia significa non aver capito la gravità di un atto. Sono dichiarazioni irricevibili. Mi pare che peggiorino tutto. Scuse? Per adesso non ne so nulla. E comunque io ho fatto la mia denuncia in Questura. Denunciare è importante, e spero che, vedendo me, altre lo facciano».

Serrani
L’intervista rilasciata a Ore 14

Serrani è apparso dispiaciuto per la gogna mediatica che si è scatenata contro di lui e ai microfoni di Ore 14 su Rai Due rivela: «Ho sbagliato, ho fatto una leggerezza. Uno sbaglio che, anche se grave, non è da definirsi come sono ora considerato in tutta Italia, un mostro. Non so cosa mi sia preso, passavo, camminavo e non c’era nessuna malizia in quel gesto. Non ci sarà mai, perché non mi sono mai permesso di alzare le mani ad una donna». Continua: «Mi scuso tantissimo con la dottoressa, non volevo turbarla e né scioccarla in questa maniera. Non si meritava questo né lei nessuna altra persona sia maschile che femminile». E sullo sputo sulla mano dice: «Ho fatto un colpo di tosse, non ho sputato nella mano».

Il video della molestia è diventato infatti virale sul web, scatenando la rabbia di donne e uomini che hanno commentato in difesa della giornalista. L’uomo è stato raggiunto anche dalla troupe di ‘Le Iene’ e dalla giornalista Alice Martinelli che lo ha intervistato. Il servizio va in onda questa sera su Italia Uno.

 

 

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.