Castelbellino Arte, da l'8 al 23 luglio torna il Festival multidisciplinare | | Password Magazine

Castelbellino Arte, da l’8 al 23 luglio torna il Festival multidisciplinare

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CASTELBELLINO  – Dall’8 al 23 luglio, si riaccendono i riflettori di Castelbellino Arte, il festival multidisciplinare di musica, arti figurative, teatro, cinema e filosofia organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Castelbellino in collaborazione con la Pro loco. Due mostre d’arte, cinque serate dedicate al grande schermo, una giornata all’insegna della filosofia,  tre appuntamenti musicali, una data riservata al teatro: sarà una 27esima edizione ricca di eventi che, come da tradizione, avranno luogo nella splendida cornice del centro storico di Castelbellino.

Nella suggestiva terrazza Mario Camerini, torna il maxi schermo ad inaugurare la XXV edizione del “Cinema in Terrazza” per la rassegna cinematografica Sandrino Franconi nell’ambito di “Castelbellino e la Cinematografia del ‘900”. Ancora una volta, il paese apre le porte ai cinefili attraverso un viaggio tra le stelle del grande schermo, ripercorrendo le immagini in movimento di alcuni registi che hanno scritto la storia del cinema italiano. Dopo Soldati, Genina, Blasetti, Monicelli, Zavattini, De Sica, Magnani, Mastroianni, Cecchi, e in ultimo, Sordi, quest’anno la rassegna rende omaggio all’attore e sceneggiatore italiano Gian Maria Volonté con cinque proiezioni in programma.

Castelbellino Arte avrà inizio sabato 8 luglio con l’inaugurazione delle due mostre ospitate presso il Museo Civico Villa Coppetti (ore 19.00), preceduta dalla presentazione del libro catalogo di Energie Creative (ore 18.30), un progetto pensato dall’architetto Valentina Battilà e che, reso possibile grazie alla lungimiranza dell’editore indipendente Giaconi, inizia un interessante tour nelle Marche.

Il libro-catalogo per la prima volta unisce oltre 30 artisti marchigiani tra fotografi, illustratori, disegnatori, scultori e pittori, cuciti insieme dal romanzo scritto dalla giovane penna di Desirèe Farabollini e reso multimediale dai video realizzati e musicati da Federico Flamini.

Durante la tradizionale manifestazione dedicata all’arte che animerà Castelbellino, le energie si sprigioneranno ancora una volta dando vita ad altre forme ed esperienze artistiche.

Energie Creative sarà protagonista l’8 e il 16 luglio con due giornate dedicate al progetto.

Le opere, raccolte in una Mostra Collettiva, saranno esposte al pubblico nel Museo Civico di Villa Coppetti e potranno essere ammirate seguendo una visita guidata, accanto agli artisti marchigiani selezionati da Valentina Battilà.

Da non perdere la personale di pittura dell’artista Francesco Ulissi, “Luci – Ombre”, mostra principale promossa in questa edizione di Castelbellino Arte 2017. Nato a Jesi nel 1983, Ulissi ha esposto in gallerie private e in location istituzionali. Il suo è un percorso che inizia dal figurativo, arriva all’astrattismo, per poi approdare al materico attraverso il quale l’artista esprime le sue pulsioni e il suo rapporto con il mondo esterno. Dal 2015 fa parte del Pentastrattismo.

Sabato 8 luglio, dopo l’inaugurazione, seguirà un aperitivo cena (ore 19.30)  e poi visita guidata alle opere con letture di un attore. Alle 21.00, musica con UTC Trio Live concert (Nu Jazz, Crossover). La mostra sarà aperta dal mercoledì alla domenica dalle ore 17.30 alle 19.30 e in occasione degli eventi culturali previsti all’interno della rassegna in centro storico.

I lavori in mostra saranno fruibili da tutti, da grandi e piccoli che saranno protagonisti dei laboratori per bambini dedicati all’arte organizzati domenica 16 luglio.

La rassegna proseguirà domenica 9 luglio con un nuovo evento in programma: musica e storia si daranno appuntamento alle ore 21.30 presso la piazzetta Belvedere con lo spettacolo musicale/teatrale “La  Grande Guerra”. Lettere dei soldati dal fronte e cronache dal tempo saranno interpretate dalla voce narrante di Giorgio Sebastianelli  e intervallate da musiche e canti dei militari in trincea a cura di Sara Zampetti (pianoforte) con la direzione del Maestro Mirco Barani.

—————————————————————————————————————————

Francesco Ulissi nasce a Jesi nel 1983, autodidatta, frequenta diversi corsi di pittura e nel 2012, inizia il percorso artistico partecipando a rassegne d’arte e concorsi italiani. Ha esposto in gallerie private e in location istituzionali. Le sue opere sono quotate su ‘artprice.com’. Il suo è un percorso che inizia dal figurativo, arriva all’astrattismo, per poi approdare al materico attraverso il quale l’artista esprime le sue pulsioni e il suo rapporto con il mondo esterno. Dal 2015 fa parte del Pentastrattismo, un movimento artistico fondato dal curatore Massimo Picchiami, nato per esaltare la bellezza e la gestualità dell’arte astratta attraverso cinque sfaccettature che intende valorizzare e portare avanti quali: l’informale, il materico, la pittura analitica, segnica e lo spazialismo. “L’uomo, negli ultimi secoli, ha cambiato e modificato il paesaggio del nostro pianeta – sono le parole di Ulissi – Io cerco di rappresentarlo con il colore e la materia…”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.