Castelbellino: spettacoli, incontri e audizioni per la rassegna "Minoranza di Massa" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Castelbellino: spettacoli, incontri e audizioni per la rassegna "Minoranza di Massa"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CASTELBELLINO – “E cosa sarebbe pensare se non misurarsi continuamente con il caos? “.
Questa la frase presa ad esempio dal filosofo Gilles Deleuze per aprire la rassegna dal titolo: “Minoranza di Massa”, titolo dai termini contraddittori che tenta di introdurre ad un tema complesso quanto incalzante del nostro tempo e che il gruppo di produzione indipendente LaMuffa presenterà a Castelbellino. Il programma avrà inizio il 17 Febbraio ed impegnerà tutte le domeniche  per un mese, escluso domenica 24 febbraio con lo spettacolo anticipato a sabato 23 per la concomitanza elettorale.

La rassegna prevede cinque appuntamenti a cadenza settimanale ognuno dei quali diviso in tre diversi forme rappresentative: audizioni, incontri, teatro. In teatro B. Gigli ed a Villa Coppetti.

Soprattutto durante gli appuntamenti pomeridiani che precederanno gli incontri con le compagnie e gli spettacoli serali a teatro, l’intenzione sarà quella di convogliare l’attenzione ed indagare, attraverso diverse forme di linguaggio, le categorie sociali alle quali apparteniamo.

Su come il sistema capitalistico e le macchine di consumo operano la loro vigilanza, in un’ era in cui, svincolati dai ruoli istituzionali e perduti i punti di riferimento comuni, l’interesse viene soppiantato dal desiderio. E su come gli organi di comunicazione, la non-informazione, i nuovi mezzi e metodi per accedere al sapere, invitano a una sempre maggiore presenza, visibilità, protagonismo, diventando vetrine dalle quali scrutare e controllare i desideri dei consumatori.

Ad introdurci a queste tematiche saranno alcuni dei pensatori e teorici dell’era contemporanea che attraverso le loro opere e in epoche diverse hanno tentato una interpretazione a questi fenomeni.

La seconda parte di ogni appuntamento sarà invece animato dall’incontro con le cinque compagnie locali che susseguiranno durante le cinque giornate della rassegna.

Sarà questa un occasione per introdurre la tematica rappresentata, le ragioni delle scelte sceniche e di linguaggio allo scopo di agevolare e arricchire la fruibilità del testo o dei contenuti. Seguiranno i corrispettivi spettacoli al teatro Beniamino Gigli alle 21.00.

In concomitanza al pasto frugale messo a disposizione dal Circolo I Maggio di Castelbellino, si avvicenderanno uno o più artisti con esibizioni improvvisate che suggeriranno una ulteriore decifrazione al problema sollevato.

Soddisfatto dell’iniziativa l’assessore alla Cultura, Massimo Costarelli: “Mentre tutti si richiudono in stessi nelle difficoltà, noi riapriamo il teatro ad una compagnia teatrale indipendente che introduce e riproduce la complessità dei temi legati alle minoranze, di ogni genere. Una occasione interessante e stimolante per Castelbellino e per la Vallesina; elementi di riflessione in più per riflettere sulla complessa contemporaneità”

Per il calendario completo, gli aggiornamenti e i contenuti specifici della rassegna vi rimandiamo al blog prodotto per questa occasione.

minoranzadimassa.blogspot.com.

 

Comunicato da: Comune di Castelbellino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.