Castelbellino Volley, coppa Italia: obiettivo final four raggiunto!

CASTELBELLINO – Nella sosta di metà percorso del campionato, va in scena la Coppa Italia, con la Termoforgia Moviter Castelbellino che deve vedersela con le siciliane della Amando Volley S. Teresa di Riva. La posta in palio è altissima: una partita secca in campo neutro per decidere quale delle 2 squadre meriti l’accesso diretto alle semifinali del torneo.

Si gioca nel freddissimo palazzetto di Castellana Grotte alle 17, e fra supporters festanti e la seguitissima diretta TV, l’atmosfera è elettrizzante.

In avvio di partita Castelbellino gioca la sua miglior pallavolo, trovando ritmo e sicurezza negli schemi. Le avversarie sono frastornate ed accusano la partenza a razzo delle marchigiane, non riuscendo mai a ricucire il gap nel punteggio, ed in pochi minuti si arriva al 25-18.

Il secondo parziale sembra la fotocopia del primo, con la Termoforgia Moviter che sembra nettamente più forte delle messinesi, dettando legge da ogni lato del campo: 25-22.

Quando i giochi sembrano ormai decisi, ecco che l’Amando tira fuori concentrazione e determinazione, costringendo le avversarie a fare gli straordinari in difesa. Ma qualcosa nelle ragazze di Massaccesi si inceppa, mostrando una squadra fallosa in tutti i reparti e poco reattiva. L’allenatore prova vari cambi, ma l’inerzia del set è ormai a favore delle isolane, che con autorità vincono 22-25.

Chi pensava di aver assistito ad un momentaneo blackout delle nostre deve presto ricredersi, visto che l’avvio del quarto parziale è addirittura peggiore del precedente. Errori a ripetizione, ricezione traballante, attacchi ben difesi da un’avversaria sempre più in fiducia e che riesce ad esprimere una pallavolo concreta ed ordinata. La Termoforgia appare irriconoscibile e non riesce a rialzarsi, se non nel tardivo tentativo sul finale di set, quando il S.Teresa chiude 20-25. Per la prima volta Castelbellino deve testarsi sul tie break, per la prima volta ha ceduto alle avversarie ben 2 set. Cosa succederà, ci si chiede? Come affronteranno questa novità in una partita oltretutto da “dentro o fuori”?

La risposta la danno le ragazze sul campo, che rientrano nel rettangolo di gioco concentrate e decisamente meno fallose. Parte bene la formazione marchigiana, poi le siciliane rientrano nel set, ma il nervosismo da entrambe le parti si fa sentire, con errori banali ed animate proteste verso la coppia arbitrale (che ad onor del vero in alcune occasioni ha fatto scelte un po’ discutibili). La Amando ha quasi raggiunto Castelbellino, che riesce però a stringere i denti, lottando su ogni palla fino a guadagnarsi meritatamente la vittoria della partita per 15-12.

TERMOFORGIA MOVITER CASTELBELLINO – F.SCHULTZE S.TERESA DI RIVA: 3-2 (25-18, 25-22, 22-25, 20-25, 15-12)

Vittoria faticosa, sudata, meritata. Contro una squadra forte, dai nomi illustri. Una bella partita di volley, appassionante e che ha consegnato alla Termoforgia Moviter il meritato accesso alla Final Four di Coppa Italia, che si terrà il 18-20 aprile. Chi saranno le altre 3 pretendenti al titolo (le più accreditate sono Trecate, Imola, e Modena) lo scopriremo nei prossimi giorni, intanto un piccolo meritato riposo per le nostre ragazze che affronteranno Porto San Giorgio nella prima giornata di ritorno del campionato il 2 febbraio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*