Centro Alzheimer a Jesi: si possono presentare le prime domande | | Password Magazine
Banner4Baffi

Centro Alzheimer a Jesi: si possono presentare le prime domande

A Jesi sta per aprire il Centro Diurno per malati di Alzheimer, rivolto a persone affette da questa grave malattia degenerativa o da altre demenze.
L’Azienda Servizi alla Persona Asp Ambito 9 lo ha reso noto in una conferenza stampa in Comune, alla presenza del Sindaco di Jesi Massimo Bacci, del Presidente Asp Sergio Mosconi, del Direttore Asp Franco Pesaresi e tra gli altri Marisa Campanelli Assessore ai Serivizi Sociali, Giordano Grilli Direttore Distretto Sanitario 5 Jesi e Paolo Mariani Presidente Lions Club.

Centro Alzheimer a Jesi: si possono presentare le prime domande

Oggi possiamo affermare di dare una bella notizia – ha dichiarato Sergio Mosconi in apertura di conferenza- Quello dell’Alzheimer è un tema di fondamentale importanza, perché è molto sentito dalla città di Jesi e dai Comuni appartenenti al nostro Ambito territoriale. Avere a che fare con queste malattie è qualcosa che cova al’interno di molte famiglie della nostra comunità.  La struttura si trova a Jesi in via San Giuseppe 36, negli ex locali “Maschiamonte”e l’inaugurazione è prevista verso la metà di Maggio”. 

Il Centro Diurno che sta per aprire a Jesi ha come scopo principale quello di offrire alle persone affette dal Morbo di Alzheimer occasioni di socializzazione e programmi di trattamento terapeutico, al fine di mantenere il più a lungo possibile le capacità residue dei malati, nonché di offrire alle famiglie un sostegno e un aiuto nel gestire e affrontare la malattia e i cambiamenti che questa comporta.
“Tramite una gara biennale – fa sapere Mosconi – il Centro Diurno può offrire anche opportunità di occupazione a chi opera nel sociale. Un risultato che vede la stretta collaborazione tra Pubblico e Privato, con il contributo di Associazioni del territorio come il Lions Club Jesi.”

E’ il momento di presentare le prime domande che entro il 6 Maggio verranno raccolte dall’Asp Ambito 9 e poi selezionate con competenza dal Distretto Sanitario 5 Jesi, per programmare la graduatoria e formare il primo gruppo di ospiti.” E’ quanto ha voluto sottolineare il Direttore Asp 9 Franco Pesaresi nel corso della conferenza stampa”.

Il Centro Diurno jesino è destinato ad accogliere 16 utenti affetti da Alzheimer o da altra demenza in fase iniziale o in una condizione intermedia di lieve o media gravità. Possono pervenire richieste da parte di famiglie o medici di base residenti nei 21 comuni appartenenti all’Ambito 9.
In caso di eventuale disponibilità, l’Ambito si riserva la facoltà di valutare anche l’inserimento di utenti residenti in comuni extra Ambito.
Le domande saranno verificate e inserite in graduatoria dal personale del Distretto Sanitario in base ad alcuni criteri di valutazione come lo stato di avanzamento della malattia, le condizioni della famiglia e i tempi di presentazione delle richiesta.

Centro Alzheimer a Jesi: si possono presentare le prime domande

La struttura è aperta dal Lunedì al Sabato, dalle 8 alle 18. E’ sostenuta economicamente per metà dal Servizio Sanitario (€ 54,00 al giorno) e per metà tra utenti e Comuni, per la precisione € 14,00 al giorno a carico dell’utente e € 13,00 al giorno a carico del comune di residenza. La retta è mensile.
Il servizio di trasporto dei malati da e verso il Centro – specifica Pesaresi – è garantito solo per la città di Jesi, mentre non lo è per gli altri comuni dell’Asp. I tempi per l’apertura ufficiale sono maturi, entro il prossimo 14 Aprile saranno inseriti i mobili all’interno dei locali.  Per il 6 Maggio, termine di presentazione delle domande, il Centro sarà pronto e pochi giorni dopo  potrà essere inaugurato. Una gara di assegnazione ha già aggiudicato la gestione della struttura ad un gruppo di Cooperative composto da  Cooss Marche, Vivicare e Talomon.”

All’interno del Centro Diurno per malati di Alzheimer di Jesi lavoreranno nove persone, un coordinatore e 8 addetti alle varie prestazioni offerte quali servizi Socio Assistenziali tutelari (OSS), servizio infermieristico, quello di animazione, socializzazione e rieducazione, il servizio di trasporto per il comune di Jesi, il servizio mensa, pulizia ordinaria e straordinaria, minuta e ordinaria manutenzione.

Per l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Jesi Marisa Campanelli, “l’apertura del Centro Diurno garantirà un notevole alleggerimento del carico del malato per le famiglie che lo hanno in cura e che combattono con questa grave malattia degenerativa. Inoltre, afferma l’Assessore – se il malato viene inserito in un contesto relazionale operativo e coinvolgente, il mantenimento delle funzioni cognitive si allunga.”

In conclusione di conferenza, il Sindaco di Jesi Massimo Bacci ha ringraziato l’Asp Ambito 9, l’Asur e il Lions Club per la proficua collaborazione con l’Amministrazione Comunale nel raggiungimento di questo importante obiettivo comune. “Sono stati cinque anni straordinari legati ad iniziative mirate alla vicinanza verso i più deboli – afferma il primo cittadino -.Quando siamo partiti l’ Asp 9 era solo un’idea progettuale, oggi è una realtà. Il Centro Diurno per i malati di Alzheimer che andremo ad inaugurare sarà una struttura transitoria perché quella definitiva avrà una location migliore. Auspico che con la Regione si possa concludere un altro obiettivo straordinario per questa Amministrazione, ovvero il progetto del Centro per l’Autismo”.

Nelle Marche i Centri Diurni per malati di Alzheimer sono attualmente solo nove. L’obiettivo della Regione è quello di aprire un centro per ogni Distretto. Jesi sta facendo la sua parte con questa struttura tanto attesa da numerose famiglie del territorio.
Per presentare la domanda di ammissione occorre compilare dei moduli scaricabili dal sito www.aspambito9.it  o da ritirare presso la portineria dell’Asp in via Gramsci 95 a Jesi, oppure presso gli UPS dei Comuni dell’Ambito, allegando tutta la documentazione richiesta.

Le domande, necessarie per l’individuazione del numero minimo di beneficiari per l’avvio della struttura, dovranno pervenire entro il 6 Maggio 2017 ma, una volta avviata la struttura potranno essere sempre presentate.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.