Certificati anagrafici in tabaccheria grazie all'accordo fra Comune e Federazione italiana tabaccai | Password Magazine

Certificati anagrafici in tabaccheria grazie all’accordo fra Comune e Federazione italiana tabaccai

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Parte anche a Maiolati Spontini la sperimentazione del servizio di rilascio dei certificati anagrafici in tabaccheria. Dal prossimo mercoledì 7 aprile, documenti come il certificato di residenza o dello stato di famiglia potranno essere richiesti anche in tabaccheria. «L’iniziativa – spiega il sindaco Tiziano Consoli – nasce nell’ottica di semplificare i servizi per i cittadini che non dovranno necessariamente recarsi in Comune per ottenere questi documenti». 

Sono quattro le attività del territorio che partiranno per prime: una nel capoluogo, la tabaccheria “Mille lire” di Lucio Raponi, e tre nella frazione Moie, la cartolibreria “Nuovi Orizzonti” di Antonella Bragalli, il bar “Janus” di Luigi Fucili e la tabaccheria “Artemio” di Artemio Badiali.

L’innovativo servizio è nato da una convenzione siglata tra il Comune e la Fit, la Federazione italiana tabaccai, guidata, a livello provinciale, dal presidente Aurelio Fazi e, territoriale, da Lorenzo Paolini, con la collaborazione di Novares, società del gruppo Fit. 

A breve, in una seconda fase, l’adesione al progetto potrà essere estesa a tutte le tabaccherie associate Fit del Comune e quindi il numero dei punti vendita convenzionato aumenterà, diventando una grande rete civica al servizio dei cittadini. 

«Per un cittadino può non essere agevole recarsi nella sede del Comune per fare un certificato e quindi – spiega il sindaco Consoli – abbiamo pensato, in collaborazione con la Federazione italiana tabaccai, di portare questo servizio di anagrafe sul territorio per semplificare la vita delle persone. Chi ha bisogno di un certificato anagrafico adesso potrà ritirarlo presso la tabaccheria più vicino a casa, risparmiando tempo. Con questa operazione andiamo anche a valorizzare e a supportare le attività del nostro territorio che, integrando alcuni servizi comunali, hanno la possibilità di divenire sempre più punti di riferimento per le persone, creando una rete diffusa. Il nostro comune sta puntando sempre più sull’innovazione dei servizi al cittadino e questo nuovo progetto va in questa direzione». 

Il presidente della Federazione italiana tabaccai della Provincia di Ancona Aurelio Fazi sottolinea la soddisfazione di «poter collaborare con le istituzioni affinché le nostre attività possano essere vicine ai cittadini, agevolandoli nelle loro incombenze quotidiane e svolgendo così anche una funzione di servizio. La nostra categoria ha subito ben risposto a questo nuovo progetto e presto altre tabaccherie vi aderiranno». 

I certificati che saranno rilasciati dalle tabaccherie sono quelli anagrafici di nascita, morte, matrimonio, cittadinanza, di esistenza in vita, di residenza, di stato civile, di famiglia, Aire, di stato libero, di unione civile e di convivenza.

Per ogni operazione di rilascio dei certificati il costo è di 2 euro. Da mese di giugno potranno aderire al progetto tutte le tabaccherie associate alla Fit, diventando la rete di prossimità comunale più estesa. È attivo anche il servizio di rilascio certificati della Camera di Commercio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.