Chi Dorme … guadagna in Salute! | | Password Magazine

Chi Dorme … guadagna in Salute!

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
La Dott.ssa Letizia Saturni

SALUTE CONSAPEVOLE a cura della dott.ssa Letizia Saturni

Parafrasando ‘chi dorme non piglia pesce’ introduciamo l’importante tema del sonno, che, dopo il peso corporeo, a pieno titolo rientra nell’area della Cura del Sé.

Quale health coach considero il sonno e l’alimentazione due importanti pilastri per l’equilibrio fisiologico.

Il sonno è un momento di pausa per rigenerare sia il corpo che la mente, al quale sottendono meccanismi naturali delicati e facilmente influenzabili da fattori organici, psicologici e/o ambientali. E’ dunque importante conoscerlo per ben praticarlo (!).

Numerosi studi hanno dimostrato l’importanza non solo di quanto si dorme ma anche di come si dorme infatti dormire molte ore non è l’unico parametro per dire di aver dormito bene. Se si verificano numerosi micro-risvegli, cioè risvegli inconsci, il riposo notturno non sarà ristoratore e le conseguenze possono essere dalla stanchezza alla sonnolenza fino a quelle più gravi che riducono la qualità della vita.

Stretta e ben documentata è la relazione tra sonno e metabolismo: un sonno non funzionale attiva oltre 700 geni tra cui quelli deputati al controllo dello stato infiammatorio, del sistema immunitario e di risposta allo stress, causando dismetabolismi quali diabete ma anche patologie corniche quali ipertensione arteriosa, obesità, depressione …

7-8 ore/notte sono le ore per gli adulti mentre i bambini possono dormire fino a 10-12 ore/notte. Durante questo periodo il corpo rallenta le sue fisiologiche funzioni (abbassa la temperatura corporea, stabilizza la pressione sanguigna, rallenta il metabolismo …); i tessuti si rigenerano e la memoria prende nuova linfa rendendoci più vigili ed attenti.

Importante è anche la qualità del sonno. Ecco 5 efficaci&pratici consigli per un sonno di Qualità:

  • Individuare e rispettare le proprie esigenze. Un recente studio pubblicato su Nature Communications ha evidenziato che ogni persona ha un momento di maggior attività, si chiama cronotipo, è inutile dunque forzarsi oltre orario.
  • Andare a letto e svegliarsi sempre alla stessa ora. E’ fondamentale rispettare gli orari perché il nostro corpo ha un orologio interno, detto ritmo circadiano che una volta calibrato è bene non per evitare disturbi del sonno.
  • Creare il giusto ambiente. La Temperatura è bene che non superi mai i 20°C; il Rumore va ridotto al minimo; la Luminosità va ridotta per assicurare la produzione di melatonina; il Comfort  cioè un buon materasso , un adeguato cuscino … è importante; evitare tutte distrazioni ed infine praticare il tramonto elettronico, cioè spegnere Tv, radio, computer, cellulare …
  • Rispettare alcuni rituali. Rallentare gradualmente tutte le attività; non praticare sport la sera; fare una bagno caldo; degustare una tisana (Griffonia simplicifolia, melissa, passiflora, rosolaccio, tiglio e valeriana sostenendo la sfera neurovegetativa facilitano il sonno mentre biancospino e camomilla romana, regolano i battiti cardiaci e migliorano l’umore, mitigando l’ansia); praticare tecniche di rilassamento basate sulla respirazione e/o massaggiare la fronte con un olio leggermente profumato.
  • Porre attenzione a ciò che si mangia. La parola d’ordine è Moderazione pertanto è bene che la cena sia leggera scegliendo frutta, carboidrati integrali, proteine. Non abusare con il vinoaltri alcolici o bevande energizzanti ed eccitanti. E’ consigliato l’utilizzo di alimenti ricchi di triptofano e magnesio che favoriscono il sonno.

Vi auguro Buona pratica e … AllenateVi forte!

Per appuntamento: 347 4351576 – www.letiziasaturni.it 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.