Chiude Transylvania, storico negozio di dischi: «È la fine di un'epoca» | | Password Magazine

Chiude Transylvania, storico negozio di dischi: «È la fine di un’epoca»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Chiude lo storico negozio di dischi Transylvania, l’unico rimasto in centro del suo genere. Il proprietario Bruno Tarabelli ha avviato la liquidazione che durerà per diverse settimane fino al mese di ottobre quando ufficialmente le serrande verranno chiuse.

«È la fine di un’epoca» commenta un cliente, mentre Bruno è intento a sistemare i dischi negli scaffali. Dal carattere timido e riservato, il titolare ricorda gli anni dell’apertura, quando nel 1986 avvio il suo primo punto vendita sotto il loggiato in via XV Settembre: «L’ascolto della musica è cambiato, dopo il vinile è arrivato il cd, poi c’è stata la fine del supporto fisico e l’arrivo del digitale, con possibilità anche di acquistare la musica on line – continua Bruno – Certo, è vero che il vinile oggi è tornato un oggetto di moda ma purtroppo si sta perdendo la cultura musicale. Sembra essere sparito il piacere della ricerca, di documentarsi e di scoprire artisti diversi».

Con la fine di Transylvania – nome che omaggia una canzone di Frank Zappa, Transylvania Boogie – chiude a Jesi l’ultimo negozio di musica specializzata. Per ora. «So che c’è interesse da parte di qualcuno ad avviare un negozio simile ma non a rilevare l’attività – conclude Bruno -. Resterò aperto fino all’autunno poi per me sarà il momento di guardare alla pensione».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.