Circo in città, Gregori: «No a spettacoli che sfruttano gli animali»

JESI – La consigliera del Gruppo misto Silvia Gregori ha presentato una mozione da discutere in sede di Consiglio comunale sul tema dell’attendamento di circhi che utilizzano gli animali nei loro spettacoli. La consigliera si appella a «una forma di rispetto della dichiarazione universale dei diritti dell’animale» chiedendo al Sindaco e all’Amministrazione Comunale «che hanno dimostrato interesse verso temi importanti quali l’inquinamento ambientale e la tutela degli spazi verdi» l’impegno «a dimostrare una forte sensibilità e presa di posizione anche sul tema dello sfruttamento degli animali caro a tanti cittadini, disponendo che nel territorio comunale non siano più accolti spettacoli di intrattenimento pubblico o privato con uso di specie di animali selvatici ed esotici».

La consigliera Silvia Gregori

Tutto questo, considerato che «gli spettacoli del circo sono rivolti per la maggior parte ad un pubblico fatto di famiglie con bambini e giovani – spiega la consigliera – e che risulta fortemente diseducativo il messaggio che per il divertimento dell’uomo gli animali possano essere maltrattati e sopraffatti alla volontà di quest’ultimo, come sopraffazione dell’uomo sul più debole e indifeso come può esserlo un animale in quelle condizioni: e, ancora più grave, il falso messaggio che, in realtà, gli animali che vivono in gabbie, in condizioni spesso disumane e che partecipano a questi spettacoli, si divertono e sono contenti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*