Circuito Lirico Regionale, Butini: "Ben venga la rete ma non è tale senza Jesi e Ancona"

JESI – Sabato 10 gennaio, alle ore 17.30, presso la II Circoscrizione in Via San Francesco a Jesi, il PD ha organizzato un incontro pubblico su un’importante tematica: la valorizzazione dei teatri, della lirica e della cultura nelle Marche. Ne parleranno con l’Assessore regionale Pietro Marcolini, Carlo Pesaresi, Presidente del Consorzio Marche Spettacolo, Matteo Marasca, Capogruppo consiliare PD di Jesi, il Sindaco di Jesi Massimo Bacci e il Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli.

“Ben venga un’ulteriore occasione di confronto sui temi della politica culturale nella nostra regione, non faremo mancare la nostra partecipazione al convegno organizzato dal PD jesino per sabato prossimo”. Così l’assessore alla cultura Luca Butini, dopo la notizia dell’esclusione di Jesi ed Ancona dalla Rete Lirica Regionale cui hanno aderito Comuni e teatri marchigiani quali Ascoli, Fano, Fermo, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana (Form) con il coordinamento del Teatro di Tradizione di Macerata e il supporto del Rossini Opera Festival. E aggiunge: “Una precisazione si rende però necessaria relativamente alle considerazioni del segretario Santarelli sulla geografia della lirica marchigiana: la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi (alla pari dello Sferisterio di Macerata e del R.O.F. di Pesaro) fa parte della rete nazionale dei Teatri di Tradizione; la nostra è l’unica città non capoluogo di provincia a potersi fregiare di tale titolo, e svolge un’attività di respiro internazionale grazie a numerose collaborazioni attive da anni”.

“La rete regionale fra teatri di Lirica Ordinaria, è un meritorio tentativo di realizzazione di sinergie ed economie di scala al fine di consentire a tali realtà di non subire penalizzazioni insostenibili alla luce delle nuove modalità nazionali di finanziamento. A testimonianza di quanto creda nella collaborazione fra istituzioni – ricorda l’assessore alla cultura –  fu proprio Jesi, nel 2007, a proporre la creazione del primo circuito Regionale per la Produzione Lirica fra i teatri di Jesi, Fano, Fermo ed Ascoli Piceno. Ed è ancora Jesi protagonista, insieme questa volta ad Ancona, di un nuovo accordo di collaborazione fra teatri marchigiani, esteso anche alla prosa”.

E ancora: “Una rete lirica regionale marchigiana non si potrà dunque dire tale laddove non preveda Jesi ed Ancona. Resta da capire perché, piuttosto che prendere spunto dall’accordo già in essere fra questi ultimi per costruirne uno più ampio, si sia optato per un percorso differente, che al momento ha generato una rete ancora incompleta; è la rete ad essere in ansia per la mancata presenza di Jesi ed Ancona, non viceversa!”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*