Cocaina nascosta nel pallone di spugna, arrestati coppia di coniugi e un 60enne

ANCONA –  Nella giornata di sabato, l’attività di polizia giudiziaria, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona, ha permesso di arrestare tre persone – un sessantenne e una coppia marito e moglie di Ancona, tutti pregiudicati appartenenti alle famiglie delle comunità rom di origini abruzzesi dimoranti ad Ancona- ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, del tipo cocaina. In questa seconda vicenda i poliziotti della Squadra Mobile, avendo appreso della fiorente attività di spaccio intrapresa da un italiano di 60 anni , predisponevano un servizio di osservazione che permetteva di notare una coppia di marito e moglie entrambi di 50 anni che uscivano dall’abitazione del primo dopo avervi fatto accesso per pochi minuti.

Ritenendo che poteva essere avvenuta una cessione di droga da destinare allo spaccio nella piazza anconetana, il personale delle Volanti dell’UPGSP di Ancona sono intervenuti e hanno fermato i due coniugi riscontrando la detenzione di circa 10 grammi di cocaina.

La successiva perquisizione domiciliare eseguita dalla Squadra Mobile a casa del 60enne, ha permesso di di rinvenire quasi mezzo etto di cocaina nascosta dentro un pallone in spugna per bambini.

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, la coppia marito e moglie sono stati collocati agli arresti domiciliari nel loro appartamento di Ancona mentre il presunto fornitore di cocaina veniva tradotto in carcere a Montacuto, tutti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*