Commissione alluvione, richiesta respinta. PD: «Inaccettabile».

JESI – Il Partito Democratico, immediatamente dopo gli eventi del 1° settembre che hanno con gli allagamenti causato molti danni economici, ha richiesto con i Consiglieri Andrea Binci e Lorenzo Fiordelmondo la convocazione della commissione Consiliare 3 per conoscere l’entità dei danni al patrimonio pubblico e privato e soprattutto per discutere su come intervenire per prevenire, nel limite del possibile, situazioni analoghe che, visto il cambiamento del clima, si può pensare che in futuro saranno sempre più frequenti.

«Sabato 1° settembre è accaduto un fatto eccezionale che pensiamo meriti una discussione in commissione – sono le parole di Stefano Bornigia, segretario del Partito democratico di Jesi – Il rifiuto di convocazione della commissione, aldilà delle motivazioni addotte nella risposta di diniego che ovviamente non condividiamo, ha sicuramente un’ aspetto molto politico e poco istituzionale. La volontà del Partito Democratico e dei suoi Consiglieri nell’affrontare questa emergenza è di piena collaborazione e senza ombra di polemica. Il nostro interessamento , doveroso, guarda esclusivamente agli interessi della città. Per questo il rifiuto di convocazione della commissione è inaccettabile».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*