Comunità bengalese in Marcia per la Pace contro la violenza | | Password Magazine

Comunità bengalese in Marcia per la Pace contro la violenza

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “Come bengalese desidero esprimere a nome di tutta la comunità residente a Jesi e in Vallesina la piena condanna nei confronti dell’atto terroristico al ristorante Holey Artisan Bakery di Dacca da parte dello Stato Islamico del Daesh. Ci stringiamo intorno alle famiglie dei 9 italiani, 7 giapponesi, 3 bengalesi e un indiano, per esprimere il nostro più sentito cordoglio”.

Sono le parole di Main Hossen, responsabile della Casa delle Culture di Moie: “La nostra è una comunità numerosa, che vive a stretto contatto con gli italiani da molti anni senza problemi. Rimaniamo sconvolti di fronte alla crudeltà di questo terribile atto nei confronti di persone inermi. Come musulmano ritengo che queste violenze non c’entrano nulla con la religione, gli esponenti del Daesh non sono musulmani, sono solo dei terroristi, perché un musulmano non si comporterebbe mai così. L’islam non predica la violenza. Lo Stato Islamico del Daesh si nasconde dietro alla religione, ma persegue solo degli obiettivi politici”.

Per condividere la ferma condanna contro l’ignobile violenza la comunità bengalese organizza “La Marcia per la Pace contro la Violenza” per sabato 16 luglio alle ore 17.30 a Jesi, con partenza da Porta Valle ed arrivo in centro a cui invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.