Confcommercio: "Non aumentano i parcheggi con il senso unico su corso Matteotti" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Confcommercio: "Non aumentano i parcheggi con il senso unico su corso Matteotti"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Con il senso unico su corso Matteotti non aumenteranno i parcheggi e dunque cadranno nel vuoto le promesse dell’assessore Garofoli che in tempi non sospetti aveva prospettato una crescita della sosta a pagamento a seguito del provvedimento.

La sensazione netta, condivisa dal Consiglio Direttivo della Delegazione di Jesi di Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia di Ancona che si è riunito ieri sera, è dunque che tale prospettiva sia stata paventata dall’assessore alla viabilità soltanto per rendere meno indolore il cambiamento della viabilità nel centro storico di Jesi: “Confcommercio Jesi e il suo Direttivo – spiega la presidente della Delegazione Tania Luminari – hanno seguito e monitorato il progetto inerente la nuova viabilità nel centro di Jesi e hanno preso per buone le parole di Garofoli che aveva spiegato come con i parcheggi a spina di pesce lungo corso Matteotti sarebbe aumentata la sosta invece la situazione che avremo non sarà quella paventata ma la stessa di ora, dato che rimangono gli stessi posti auto, con una pista ciclabile in più che certamente apprezziamo concettualmente ma che doveva essere prevista nell’ambito di un progetto differente”.

La fotografia sul tratto di corso Matteotti coinvolto nel nuovo senso unico è questa: “Sono andata di persona a verificare – continua Luminari – e i dati rilevati da me sono questi: 3 posti per i bus, 5 carico/scarico, 3 posti per i disabili, 18 motorini, 65 posti auto e 3 spazi per i rifiuti. Dove è l’aumento di posti previsto?”. Una domanda alla quale il Comune dovrebbe dare una risposta. Invece quello che arriva da Palazzo del Popolo è un continuo, e non veritiero, attribuire ai commercianti la volontà di fare un muro contro muro non costruttivo affermando la contrarietà ad ogni scelta dell’amministrazione. “Purtroppo ciò che emerge da questa vicenda – continua la presidente del Consiglio Direttivo Confcommercio –, è che il Comune non vuole ascoltare nessuno e tira diritto per la strada scelta senza se e senza ma. Abbiamo fatto le nostre proposte, in primis mantenere l’attraversamento su corso Matteotti, e abbiamo chiesto che il progetto di nuova viabilità fosse rinviato a dopo il rifacimento del corso e a dopo il miglioramento delle strutture a sostegno dell’accesso al centro storico (come il Mercantini). Non hanno voluto accogliere neanche una nostra proposta, non hanno voluto accettare la richiesta di posticipare il cambio di viabilità e poi ci dicono che non siamo costruttivi. E’ incredibile. Il Comune non è stato ancora capace di promuovere la gratuità del Mercantini in vista delle feste natalizie così come si è dimenticato di dire che dopo le fiere di San Settimio è stato gratuito per qualche giorno. Nonostante tutto questo ci attaccano e ci dicono che siamo contrari in partenza. Forse è il caso che qualcuno si faccia un bell’esame di coscienza”.

Comunicato da: Confcommercio Jesi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.