Confronto tra i Grandi Campioni del Verdicchio, primo posto per Montecappone

JESI – Si è svolta ieri pomeriggio presso la Degusteria Tana Libera Tutti di Jesi, la serata di “Confronto tra i Grandi Campioni prima della DOCG” degustazione di Verdicchio dei Castelli di Jesi vendemmia 2008, organizzata dall’ associazione Italiana Sommelier delegazione di Jesi e Castelli.

Si parla di un vino bianco il Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC della vendemmia 2008, ben 8 vendemmia fa.

Vista la particolarità e la rarità del prodotto, purtroppo rimasto solo nelle collezioni private dei produttori, sono state selezionate a partecipare alla degustazione le aziende vitivinicole che nel loro staff hanno personale che ha frequentato il percorso formativo per Sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier. Della circa cinquantina aziende contattate purtroppo solamente in 13 avevano disponibile questa perla enologica di questa vendemmia: Vignamato, Frati Bianchi, Vallerosa- Bonci, Santa Barbara, Moncaro, Umani Ronchi, Accadia, Montecappone, Monteschiavo, Marotti Campi, Garofoli, Fazi Battaglia, Bucci, Casalfarneto

Alla degustazione e come componenti della giuria i produttori stessi, e i componenti del Consiglio direttivo dell’Associazione Italiana Sommelier Marche, e giornalisti enogastronomici, naturalmente le bottiglie sono state degustate in maniera assolutamente anonime.

“Tutti i vini degustati sono risultati dei Grandissimi vini, ancora dopo 8 anni dalla vendemmia. Sono presenti le percezioni gustative di questo grande vitigno che il Verdicchio è – sono le parole del sommelier Paolo Grassini – Ognuno vino con una propria personalità ed evoluzione ha impegnato tutta la giuria, deliziando i palati e dimostrando in alcuni casi ancora tanta gioventù. Il Verdicchio è un dei pochi vitigni bianchi al mondo che riesce produrre vini molto longevi anche di alcuni decenni, siamo fortunati che è il nostro territorio a produrlo”.

Il confronto tra Grandi Campioni è stato positivamente duro, e nella votazione finale ben 8 vini hanno ottenuto un punteggio sopra i 90/100 e i restanti vini hanno ottenuto un punteggio superiore a 88/100.

I tre vini che sono saliti sul podio nel punteggio finale si sono distaccati tra di loro di pochissimi centesimi e sono:

Primo classificato: Montecappone Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva 2008 Utopia.

secondo classificato: Garofoli Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva 2008 selezione Gioacchino Garofoli.

Terzo classificato: Marotti Campi Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Riserva 2008 Salmariano,

Visto che il susseguirsi nella classifica il punteggio tra uno e l’altro è stato sempre di pochissimi centesimi possiamo dire che gli altri vini sono giunti tutti a parità al 4° posto.

La degustazione si è conclusa con un confronto molto amichevole tra i produttori, rafforzando il gioco di squadra per la ricerca sempre di nuovi successi.

Il Verdicchio da grandi soddisfazioni, ma una domanda è spontanea, perchè in altri territori con un altissimo sano campanilismo si degustato e si bevono vini locali e si propongono vini locali, mentre nel Nostro territorio si propone, si beve e si degusta vino non locale? Il Verdicchio continua ad essere il vino più premiato in Italia. Degustiamo, beviamo questo Grande vino che non ha eguali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*