Consiglio comunale boccia mega distributore di via Berlinguer

JESI – Basta cemento: bocciata con 18 voti contrari, 5 astenuti e nessun voto favorevole in Consiglio comunale la variante urbanistica per la realizzazione del nuovo impianto di distribuzione carburante in via Berlinguer, nei pressi del centro commerciale Arcobaleno.

L’approvazione del progetto, richiesta dalla ditta Scavi e Condotte srl, era passata al vaglio del Consiglio comunale dopo che, nella seduta della passata legislatura, era slittato il via libera alla variante urbanistica necessaria.

In no arriva compatto dal fronte di maggioranza, salvo un’unica astensione da parte del consigliere Giancarlo Catani (Patto x Jesi). «Quando si prende un impegno in campagna elettorale va onorato e portato fino in fondo» ha detto il sindaco Massimo Bacci, espressione di una maggioranza che questa sera si è espressa contraria ad altra cementificazione in una zona già provata dal traffico e dallo smog. La realizzazione dell’impianto avrebbe compromesso la fruibilità anche della già esistente pista ciclabile andando contro la sostenibilità e la tutela dell’ambiente, valori inseriti nel programma di mandato di questa Amministrazione.

Una decisione non presa a cuor leggero dai consiglieri comunali contrari al progetto ma comunque non condizionata dal timore di dover pagare di tasca loro dato che l’azienda, già ricorsa una volta al Tribunale, ottenendo ragione dopo il parere negativo della Conferenza dei servizi nel 2016, potrebbe nuovamemte pretendere i danni per la mancata concessione.

«Qui non è il Comune che rischia ma sono i consiglieri comunali», puntualizza il sindaco. A vincere è stata la democrazia e si è deciso per il bene della città, nonostante le possibili ripercussioni personali. Bocciano unitamente il progetto anche Jesi in Comune, Movimento 5 Stelle e Lega Nord. Si sono invece astenuti i quattro rappresentanti del Pd.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*