Conte: «La situazione è critica ma niente lockdown». Ecco le nuove misure | Password Magazine
Festival Pergolesi

Conte: «La situazione è critica ma niente lockdown». Ecco le nuove misure

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Il premier Giuseppe Conte ha illustrato il nuovo Dpcm che arriva a cinque giorni dall’ultimo del 13 ottobre.

«Firmerò un provvedimento per affrontare questa nuova ondata di contagi e per scongiurare un nuovo lockdown che avrebbe conseguenze negative sul nostro tessuto economico».

Ecco le nuove misure introdotte: «I sindaci potranno disporre di chiusure, a partire dalle ore 21, di vie e piazze con maggior assembramenti e centro della movida; nella ristorazione, locali, bar, gelaterie e pasticcerie le attività sono consentite dalle 5 del mattino e fino a mezzanotte con consumo ai tavoli, altrimenti stop alle ore 18 per chi non ha postazioni sedute. Al ristorante stare massimo 6 persone per tavolo, sale gioco aperte fino alle 21».

Restano aperte le scuole, nelle  secondarie di secondo grado saranno favorite le modalità più flessibili, con possibilità di ingresso degli studenti per le ore 9 e attività scolastiche anche nel pomeriggio.

Vietato sport a livello amatoriale e stop alle competizioni a base dilettantistica.

No sagre, fiere locali, restano quelle nazionali e internazionali nel rispetto dei protocolli di sicurezza.  Sono sospese tutte le attività convegnistiche e congressuali, salvo che con modalità a distanza. Saranno inoltre incrementate le modalità per far ricorso allo smart working.

Palestre e piscine potranno restare ancora aperte ma il Governo dice di darsi tempo una settimana per verificare l’applicazione protocolli di sicurezza, altrimenti saranno chiuse.

Conte ha poi assicurato un impegno del Governo a ristorare le attività che saranno interessate da questo Dpcm: «La strategia sarà diversa rispetto a quella a primavera, in questi mesi abbiamo lavorato intensamente e aumentato il personale sanitario di oltre 34 mila unità e le postazioni di terapia intensiva e sub intensiva,  saranno donate altre 1600 attrezzature per la terapia intensiva alle Regioni». E aggiunge: «Attenzione quando incontriamo parenti e amici, ora dobbiamo impegnarci finché non vedremo i risultati di queste misure».

 

1 Commento su Conte: «La situazione è critica ma niente lockdown». Ecco le nuove misure

  1. tutto qui, sanno fare i commissari consiglieri di ponzio “Conte” pilato della task force, strapagati faremo, chiuderemo, poi si lavano le mani con il gel alcolico e scaricano tutto sui sindaci.
    il tutto per la paura di scomparire alle prossime elezioni

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.