Contro rincari servizi assistenziali per anziani e disabili approvata mozione del Mov 5 Stelle | | Password Magazine

Contro rincari servizi assistenziali per anziani e disabili approvata mozione del Mov 5 Stelle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il consigliere comunale del Mov 5 Stelle Jesi Massimo Gianangeli (in foto) invia il video del suo intervento lo scorso 21 dicembre in Aula durante il quale ha portato l’attenzione sulla grave problematica dell’aumento retroattivo della quota di compartecipazione a carico delle famiglie di anziani e disabili ed ha esposto la mozione del Movimento 5 Stelle sull’argomento, approvata poi all’unanimità da tutto il Consiglio.

“Negli ultimi mesi alle famiglie sono state recapitate fatture pesantissime, talvolta retroattive di diversi mesi e per importi anche fino a 800/1000 € al mese – fa sapere in un comunicato stampa Gianangeli –  Oltre a subire le difficoltà dovute alle gravi patologie che colpiscono alcune famiglie, queste si sono viste messe in forte difficoltà da deliberazioni regionali che hanno creato questa situazione, dalla non piena implementazione del fondo di solidarietà rimasto insufficiente a compensare le situazione di cittadini più incapienti, e infine dalla effettiva difficoltà dei comuni di adempiere al ruolo di sostegno a causa anche dei continui tagli dei trasferimenti.

Avevo presentato la mozione un paio di mesi fa. Mi era stato richiesto un rinvio per approfondimento tecnico in Commissione. Abbiamo perciò effettuato una seduta dedocata della commissione competente con i dirigenti dell’ASP che hanno indicato alcune piccole modifiche tecniche per rendere la mozione ancora più precisa, e che in tale sede hanno confermato una situazione molto grave. I fabbisogni aumentano, ma diminuiscono le risorse messe a disposizione. Mi fa piacere che al termine di questo lavoro, tutte le forze politiche hanno approvato il testo”.

La mozione impegna il Sindaco e l’Amministrazione a richiedere alla Regione Marche: di istituire celermente e rendere effettivamente fruibile il Fondo di Solidarietà previsto dalla DGR 1195/2013; nel frattempo, di sospendere l’implementazione delle quote di compartecipazione a carico degli utenti; a valutare modi e tempi di eventuali interventi a sostegno di cittadini incapienti per il pagamento totale o parziale della quota parte della retta in carico all’utente, presentando alla competente commissione consiliare gli esiti di tale valutazione entro 30gg.

“Mi auguro – conclude Gianangeli – che anche altri Consigli Comunali approvino analoghe deliberazioni e si facciano sentire nei confronti della Regione affinché la DGR 1331/2014 e tutti gli altri atti seguenti che entrano in gioco in questa situazione vengano profondamente rivisti”.

 

Al seguente link è possibile scaricare il testo della mozione approvata in Aula.

https://app.box.com/s/5074qj1fo6mbuqz6tjj86fq235olnx1q

 

Comunicato da: Movimento 5 Stelle Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.