Controllore assalito in treno dal ‘branco’: denunciati 6 giovani

SENIGALLIA – Un’accurata attività d’indagine della Polizia Ferroviaria di Ancona ha permesso di identificare e denunciare 6 persone fra cui un minore, tutti poco più che ventenni, residenti nell’anconetano e già gravati da precedenti penali per reati contro la persona e il patrimonio, per i reati di “oltraggio” e “resistenza a pubblico ufficiale”.

Tutto è accaduto la sera del 14 settembre scorso, a bordo del treno regionale Ancona-Rimini, utilizzato da molti giovani diretti nelle varie località della riviera adriatica e, in particolare, a una nota discoteca sita a Senigallia, recentemente chiusa per 10 giorni dal Questore di Ancona ai sensi dell’art.100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.

Quel giorno una decina di giovani, saliti sul treno alla stazione di Falconara Marittima, hanno aggredito il controllore, “colpevole” solo di aver chiesto loro il biglietto e di averli redarguiti ad avere un comportamento più decoroso e rispettoso verso gli altri utenti.

Il capotreno è stato assalito dal “branco” con il lancio di birra, oltre ad essere spintonato e pesantemente insultato, tanto da essere costretto a ripararsi nella vettura di testa del convoglio per evitare conseguenze peggiori. Tutta la scena si è svolta alla presenza di altri viaggiatori, impauriti ed increduli per ciò a cui stavano assistendo.

Le indagini, condotte dalla Polizia Ferroviaria, hanno consentito in pochi giorni di identificare buona parte del gruppo e di denunciarli, con l’aggravante che uno di loro durante l’aggressione si era coperto il volto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*