Corteo per la pace della comunità islamica, Gregori (LN): "Non è una vera presa di posizione" | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Corteo per la pace della comunità islamica, Gregori (LN): “Non è una vera presa di posizione”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “L’impressione è che sarà più una manifestazione per la pace in senso generico, contro ogni atto di violenza   e non nello specifico contro il terrorismo”. Così Silvia Gregori, consigliere comunale Lega Nord che non parteciperà al corteo in quanto sarà , dice, “fuori città per lavoro” . In programma la Gregori ha un progetto che porterà in città il giornalista Magdi Allam, militante nella Lega, per ascoltare cosa ne pensa, far chiarezza sulla religione islamica e capire se siamo davvero di fronte ad Islam moderato e un Islam estremista: “Il Corano riporta che chiunque non sia musulmano è un infedele e che pertanto va combattuto – spiega la Gregori – Vorremo far luce su questo passaggio e comprendere se gli islamici siano o no un’unica voce sotto lo stesso tetto, cosa di cui sono convinta”.

E sul Corteo della pace di sabato incalza: “Non vedo una vera e propria presa di posizione da parte del Centro culturale islamico Al Huda nel condannare quanto accaduto e questo mi convince del fatto che la filosofia resti quella del mostrarsi amici di tutti e di nessuno”.

 

1 Commento su Corteo per la pace della comunità islamica, Gregori (LN): “Non è una vera presa di posizione”

  1. Tutti siamo stanchi della violenza,stanchi di piangere morti e feriti,stanchi di una quotidianita’piegata alla paura continua di possibili nuovi attacchi…..
    Ma siamo anche stanchi di sentire parole che all’odio contrappongono odio, alla violenza la violenza…
    E siamo stanchi di questo non perche”buonisti” ma perche”realisti”!!!!!
    Il mondo e’ ormai senza confini, i flussi migratori saranno nella nostra epoca inarrestabili…E’la Storia! O troviamo il modo di vivere insieme nel ” Condominio Mondo” o soccomberemo insieme….
    Io domani saro’ insieme ai promotori della marcia della pace….venga anche lei signora Gregori….dia un segno di distensione e non continui ad alimentare divisioni che non fanno certo bene alla nostra comunita’
    Paolo Cingolani
    (JesiAmo)

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.