Covid-19, edifici scolastici chiusi per interventi di sanificazione e ventilazione | | Password Magazine

Covid-19, edifici scolastici chiusi per interventi di sanificazione e ventilazione

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Il sindaco Tiziano Consoli ha firmato un’ordinanza per la chiusura del polo scolastico MICS di via Venezia, a Moie, fino al prossimo 21 marzo, per consentire ai soggetti competenti di procedere, in questi giorni, a interventi straordinari di sanificazione e ventilazione di tutti i locali, comprese le aule e gli spazi ad uso collettivo, e le strumentazioni tecniche a disposizione degli studenti e del personale docente e non docente. Con tale provvedimento, anche il personale amministrativo e Ata, così come quello docente, potrà restare a casa senza doversi recare nell’edificio. 

Una decisione presa anche a seguito della notizia dell’incontro formativo organizzato dall’Ufficio scolastico regionale cui ha partecipato un dirigente risultato successivamente positivo al COVID 19. Incontro al quale era presente anche del personale dell’Istituto comprensivo Carlo Urbani di Moie, i cui uffici sono dislocati presso il polo MICS. Ritenuto che la presenza del personale amministrativo e ausiliario negli uffici scolastici può essere considerata pericolosa per la salute, si è ritenuto di inibire a tutto il personale scolastico l’accesso alla struttura, per realizzare interventi di sanificazione degli ambienti a salvaguardia di tutte le categorie degli utenti che ne fruiscono.

Dopo la disinfezione di alcune vie e piazze di Moie, dove è maggiore la presenza di persone e mezzi, l’Amministrazione comunale decide quindi di procedere anche alla sanificazione delle scuole, sempre nell’ottica della massima tutela della salute pubblica. Tutela rivolta in particolare alle fasce più deboli come gli anziani e i bambini. E così, dopo la chiusura, già dai primi giorni di marzo, della casa di riposo Paolo VI di Maiolati Spontini ai visitatori esterni, e l’attivazione del servizio di videochiamata per restare in contatto, anche visivo, con i propri familiari, l’Amministrazione comunale ha deciso di mettere in campo tutte le azioni necessarie anche per garantire la massima sicurezza all’interno deli spazi utilizzati per la didattica, sia per gli studenti, in previsione di una ripresa delle attività curricolari, sia per tutto il personale della scuola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.