Covid, atteso nuovo Dpcm: l'Italia verso il coprifuoco? | Password Magazine
Festival Pergolesi

Covid, atteso nuovo Dpcm: l’Italia verso il coprifuoco?

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

É atteso in questo week end, forse già da stasera, il nuovo Dpcm del Governo Conte, al centro di un lungo vertice notturno a palazzo Chigi tra i capi delegazione dei partiti.
Superata infatti la soglia dei 10 mila contagi, sul tavolo spunta l’ipotesi di un coprifuoco totale dalle 22 alle 6 di mattina in tutta Italia, senza arrivare a un lockdown.
Resta da capire se il coprifuoco impedirà a chiunque di uscire la sera oppure se a chiudere dalle 22 saranno solo i locali pubblici, bloccando ulteriormente la movida.

Non è escluso che le nuove misure possano riguardare anche palestre e piscine.

Per scuola e lavoro, nel Dpcm dovrebbe esserci un ampliamento dello smart working obbligatorio, in misura superiore al 50%. Un’altra misura probabile è la stretta sugli sport da contatto, di base e a livello agonistico, gestiti dalle società dilettantistiche, con l’alt ad allenamenti e partite come il calcetto e il basket. Un sacrificio che consentirebbe di tenere aperte le scuole.

Oggi intanto è previsto l’incontro del Governo con le Regioni. Conte frena sul lockdown, timori infatti sono legati agli effetti economici che ne potrebbero susseguire: «Dobbiamo affrontare questa ondata con strategia diversa e nuova -ha detto – che non prevede più il lockdown».

Gli scienziati del Cts hanno suggerito anche la chiusura delle attività a rischio, come palestre, parrucchieri, cinema e teatri. Ma potrebbe avvenire solo nelle regioni più colpite.

Raggiungono quota 10mila i nuovi contagi per il Covid in Italia nelle ultime 24 ore: secondo il bollettino del Ministero della Salute si sono registrati 10.010 casi (contro gli 8.804 del giorno prima). I tamponi sono stati 150.377. I decessi sono stati 55, in calo rispetto agli 83 del giorno prima.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.