Covid, Conte: «Sarà un Natale diverso, sacrifici ancora necessari». | Password Magazine

Covid, Conte: «Sarà un Natale diverso, sacrifici ancora necessari».

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

É in arrivo un nuovo Dpcm contenente le regole per il periodo del Natale. Il provvedimento, discusso oggi nel corso di una riunione tra Governo e capidelegazione e poi oggetto di confronto con le Regioni, entrerà in vigore dal 4 dicembre, fornendo linee guida valide per tutto il Paese.

conte

Conte in un’intervista rilasciata ieri sera al Tg5 fa sapere: «Non possiamo abbassare la guardia, necessari ancora sacrifici. Gli italiani sono consapevoli che sarà un Natale diverso. Dobbiamo adattarci a queste nuove circostanze». Trascurare il rischio significa, dice il premier, esporsi a una terza ondata a gennaio: «Non possiamo trovarci con nuovo stress sui servizi sanitari – fa sapere -. Dobbiamo cercare di vivere un Natale diverso ma con senso di responsabilità che contraddistingue la comunità italiana».

Oggi ci sarà l’aggiornamento del monitoraggio: «Mi aspetto un Rt che sia arrivato all’1: sarebbe un segnale importante di riduzione del contagio, con Regioni rosse che possono tornare arancioni o gialle, adottando misure meno penalizzanti»

Tornando al Dpcm di Natale, il Governo avrebbe già confermato che per quanto riguardo la questione degli impianti sciistici si potrà parlare di riapertura soltanto dopo le Feste.

Per la scuola le regioni unanimemente hanno suggerito al Governo di procrastinare al 7 gennaio la ripresa della didattica in presenza per chi è ancora oggi in didattica a distanza.

Restano diversi altri punti da definire. Uno riguardano gli orari di apertura delle attività commerciali per lo shopping natalizio e di quelle di ristorazione. Sul tavolo, proposte che vedono la riapertura dei centri commerciali nel fine settimana, slittamento del coprifuoco alle 23 o addirittura alle 24 a Natale e Capodanno. Tutto però dipenderà dall’andamento della curva dei contagi.

E come funzionerà con parenti? Anche sugli spostamenti, dice ANSA, l’orientamento prevalente del Governo sarebbe rigoroso, con il divieto totale, a prescindere dalle colorazioni, di spostarsi tra regioni.

Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, resteranno vietate le feste nei locali pubblici e nei luoghi privati resteranno vietate mentre per le case private si sta pensando di inserire nel Dpcm la raccomandazione di limitare gli ospiti e i commensali a tavola: la decisione non è presa, ma il governo potrebbe suggerire di non riunirsi in più di 6, 8 persone, anche per proteggere anziani e persone con fragilità.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.