Covid e varianti, a Jesi più di mille quarantene: «Focolai nelle scuole, 28 classi isolate» | Password Magazine

Covid e varianti, a Jesi più di mille quarantene: «Focolai nelle scuole, 28 classi isolate»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – «Covid a Jesi, i numeri sono da bollettino di guerra». Così il sindaco Massimo Bacci durante lo spazio riservato alle comunicazioni in Consiglio comunale. Positivo anche lui al coronavirus e collegato da casa, il primo cittadino ha dato gli ultimi aggiornamenti su una situazione che appare «veramente critica,

«Stiamo vivendo il momento più complesso da quando è iniziata la pandemia – annuncia -. Una situazione davvero preoccupante, mi auguro che vengano adottate ulteriori misure restrittive e che ci sia possibilità di vaccinare un numero sempre crescente di persone: non ci sono alternative».

Ad oggi sono 387 i positivi in città e oltre 1000 persone in quarantena: «Sul territorio sono presenti le varianti, si ipotizza che a fine marzo oltre il 50% dei contagiati siano per la variante. Ripeto a tutti: il virus è molto contagioso, si evitino assembramenti, fate a meno di incontrare altre persone».

Critica anche la situazione nelle scuole: in totale sono 28 le classi in quarantena in città. «Anche questo un numero incredibile se, considerate che ad Ancona, ce n’erano 20 – spiega il sindaco -. In più proprio ieri abbiamo dovuto prendere la decisione di chiudere il plesso intero della scuola Cappannini su richiesta dell’Asur stessa. La volontà e probabilmente sarà così per effetto di un’ordinanza regionale, è che le scuole (superiori, ndr) rimangano chiuse anche la prossima settimana. Non sappiamo ancora se saranno sospese le attività in presenza anche nelle primarie: resta il fatto che ci sono focolai ormai un po’ in tutti gli istituti e il numero cresce in maniera esponenziale».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.