Criminalità in Vallesina, più rapine e minorenni coinvolti in reati | Password Magazine
Festival Pergolesi

Criminalità in Vallesina, più rapine e minorenni coinvolti in reati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Jesi (19 comuni) nel 2013 sono stati effettuati 103 arresti e 1105 denunce a piede libero, dati in sensibile aumento rispetto al 2012.

Il numero complessivo dei reati denunciati o scoperti sono in linea con il 2012:  in particolare sono aumentate le rapine (da 6 a 17) e le truffe informatiche (oltre 300 nel 2013, a fronte delle 102 del 2012). Il numero dei furti denunciati è più basso rispetto al 2012 (in media tre al giorno), così come sono diminuiti i reati di lesioni personali e risse (dato sensibilmente in diminuzione e  probabilmente dovuto alla chiusura del “Vento Latino”, locale dove negli ultimi anni si erano registrati diversi interventi e  arresti).

In materia di droga sono stati effettuati 32 arresti con sequestro di oltre 8 Kg di sostanze stupefacenti e quasi 80.000,00 in contanti, soldi versati sul deposito giudiziario della Procura di Ancona.

Per quanto concerne la prevenzione sono stati quasi raddoppiati i servizi di pattuglia e sono stati notificati 38 provvedimenti di misure di prevenzione quali avvisi orali e sorveglianze speciali.

In aumento i reati commessi da giovanissimi, spesso minorenni, soprattutto furti e spaccio di stupefacenti.

Sono aumentate anche le truffe agli anziani, spesso avvicinati da sconosciuti che si fingono dipendenti del Comune, e che, una volta entrati in casa, fanno razzia di soldi e oro.

Nel 2013 la Compagnia Carabinieri di Jesi ha effettuato oltre 9.000 interventi.

Il capitano Mauro Epifani ringrazia i cittadini per la grande collaborazione che ogni giorno dimostrano all’Arma dei Carabinieri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.