Croce Verde di Jesi, l'appello dei soccorritori: «Mascherine quasi esaurite, chiediamo aiuto» | | Password Magazine

Croce Verde di Jesi, l’appello dei soccorritori: «Mascherine quasi esaurite, chiediamo aiuto»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – La Croce Verde di Jesi resta impegnata in prima linea anche in questo periodo di emergenza. I soccorritori continuano a svolgere servizio, adottando tutte le precauzioni del caso per evitare il rischio contagio. Tute bianche, mascherine, visiere:  «Se vedete aggirarsi personale vestito in questa maniera restate tranquilli – fanno sapere dalla pagina social – non implica che dovete spaventarvi o che possa essere una forma di contagio. Solo che essendo in prima linea quotidianamente, le precauzioni che dobbiamo adottare sono queste». La Croce Verde di Jesi fa sapere che i dispositivi di sicurezza servono per tutti i servizi, a maggior ragione se il paziente presenta sintomi sospetti: che poi se siano positivi o no, solo l’esame del tampone potrà stabilirlo. Il presidente Samuele Piersanti lancia poi un appello di sensibilizzazione, una richiesta di aiuto: «Per via dell’emergenza virus, stiamo rimanendo senza presidi di protezione (tute, visiere e soprattutto mascherine). Continuando così, riusciremo a coprire ancora qualche caso ma non sappiamo per quanto».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.