Croce Verde Jesi, a tu per tu con il neo presidente Jacopo Colini | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Croce Verde Jesi, a tu per tu con il neo presidente Jacopo Colini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Con quasi 220.000 km all’anno e più di 10.000 servizi annuali, la Croce Verde Jesi è una realtà sempre più presente e importante sul territorio. Nata nel 1975 è oggi la Pubblica Assistenza più attiva della Vallesina, con più di 45 volontari iscritti e 8 dipendenti.

Ma vediamola più da vicino con il neopresidente del Consiglio Direttivo, Jacopo Colini, nominato poco più di un mese fa.

Raccontaci un po’ di te.

“Sono entrato nel mondo del volontariato nel ’99 avvicinandomi alla Croce Verde di Cupramontana, in cui sono tutt’ora iscritto. Essendomi da subito appassionato a questo mondo, mi sono poi “arruolato” come volontario nella Croce Verde di Jesi agli inizi del 2009, per poi subentrare come dipendente a tutti gli effetti, fino a fine 2016. E attualmente sono dipendente presso l’ Asur Marche area Vasta 2 di Cingoli con il ruolo di Autista Soccorritore”.

E se volessimo parlare della Croce Verde di Jesi, in numeri?

“Beh, posso dire che il territorio che ricopriamo è molto vasto, si estende per tutta la Vallesina, dalle Moie a Monte San Vito, da Chiaravalle a Poggio San Marcello e Montecarotto, dunque sia i chilometri che il numero di servizi annui è abbastanza elevato. Parliamo di quasi 220.000 km e più di 10.000 servizi all’anno. Il tutto da destreggiare tra i 7 automezzi disponibili, gli 8 dipendenti e i quasi 50 volontari iscritti”.

Quando parli di servizi, cosa intendi?

“Come dice la parola stessa, noi siamo una Pubblica Assistenza, e dunque ci occupiamo di tutti quei servizi di cui la cittadinanza può necessitare.
In primis ovviamente c’è il servizio di emergenza, siamo l’unica associazione in tutta la Vallesina che ha due ambulanze sempre presenti nel territorio, di supporto al 118. Poi ci sono i cosiddetti “servizi secondari”, come le varie assistenze sportive nella zona, della Jesina, per esempio, sono anni che ce ne occupiamo noi. O come i servizi di trasporto ospedalieri come le varie dimissioni dai reparti dell’Ospedale Carlo Urbani al domicilio del paziente, al trasporto per dei cicli di fisioterapie sia a Jesi che fuori città,
ma anche servizi di trasporto per pazienti dializzati ed oncologici. Per non parlare dei trasporti per visite ed esami in giro per la Vallesina, e non solo… siamo
arrivati anche in Ungheria!”

Un commento a caldo per la nuova avventura intrapresa

“Sono subentrato dopo i 30 anni di presidenza del Dott. Daniele Capecci: mi ha fatto molto piacere ricevere così tante preferenze, e devo dire che non me l’aspettavo. Ma evidentemente vuol dire che qualcosa di buono nel mio passato nell’associazione l’ho fatto e soprattutto trasmesso. Spero di continuare a far del bene, sia per l’Associazione, ma soprattutto per la cittadinanza, con corsi, eventi
e manifestazioni, rivolti proprio ad essa”.

Obiettivi futuri

“Sicuramente migliorare. Cercare di fare sempre meglio e soprattutto di avere maggiore visibilità, di farci conoscere dalla collettività e apprezzare:
avere un’identità più forte, ecco. Perché per quello che facciamo ancora non ci sentiamo del tutto parte della Vallesina. Puntiamo molto su corsi
ed eventi, come ho già detto, sperando di sensibilizzare più persone possibili. 
E vorrei ringraziare tutte le persone che fanno parte del Consiglio Direttivo per il triennio 2017-2020, da quelle con più anni di esperienza, da cui trarremo più conoscenze possibili, il Vicepresidente e Responsabile degli Automezzi
Piersanti Samuele, il Tesoriere e Responsabile dipendenti Marasca
Federico,
il Segretario Rosati Andrea. E ovviamente i nuovi arrivati Montelli Serena, Responsabile Comunicazioni e Iniziative, la consigliera Pacenti Federica, la Responsabile della Formazione Massari Monica, il Responsabile
Acquisti Brenciani Andrea, e il
Consigliere Reali Domenico, pieni di
entusiasmo e di fresche idee per cercare
di attrarre gente e avvicinarla al mondo della Croce Verde Jesi e non solo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.