Da Corinaldo, minorenni ricoverati anche al Carlo Urbani: una decina i casi | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Da Corinaldo, minorenni ricoverati anche al Carlo Urbani: una decina i casi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CORINALDO – C’erano anche degli jesini a Corinaldo ma sarebbero tutti salvi. Ragazzi minorenni arrivati al locale “Lanterna Azzurra” per assistere al concerto del loro beniamino rapper Sfera Ebbasta. Poi intorno alle una, l’inizio della tragedia. Sono 6 le vittime, di cui cinque sono minorenni (tre ragazze e due ragazzi, tra i 14 e i 16 anni) e una madre di 39 anni che aveva voluto accompagnare la figlia. Sono circa 12o i feriti trasportati negli ospedali di Ancona, Senigallia e al Carlo Urbani di Jesi. I feriti sono 59, tutti con traumi e lesioni da schiacciamento, di cui otto in pericolo di vita. Trentacinque sono stati trasportati con le ambulanze del 118 all’ospedale più vicino. Al Carlo Urbani di Jesi, questa mattina sono arrivati 4 minorenni, residenti a Marzocca e a Serra de’Conti, in stato di choc. Il numero è poi salito fino a una decina, tutti comunque pazienti non gravi.

Diversi i fronti sui quali si stanno muovendo gli inquirenti: da un lato si cerca di fare luce su chi abbia spruzzato lo spray al peperoncino, dall’altro sul sovraffollamento e sulle misure di sicurezza della discoteca. Da quanto accertato erano stati venduti 1400 biglietti a fronte di una capienza di 870 persone. Si indaga per omicidio colposo plurimo, il locale è sotto sequestro.

 

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.