Dalla biblioteca La Fornace tante proposte per le scuole | | Password Magazine

Dalla biblioteca La Fornace tante proposte per le scuole

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Stimoli culturali ma anche proposte didattiche, fino a portare la biblioteca dentro le scuole con un carrello di libri che ogni mese arriva fra i banchi. È una delle novità della “eFFeMMe23” La Fornacedi Moie, che agisce sul territorio promuovendo la lettura come “strumento – osserva il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi – capace di favorire un percorso di crescita e di formazione continua per una comunità, quella della Vallesina, che nella biblioteca nata nell’ex fornace ha davvero trovato una fabbrica del sapere”.

Uno dei principi alla base della progettazione delle attività della biblioteca è quello di far avvicinare più persone possibili alla lettura, a cominciare da più piccoli. Da qui le iniziative in collaborazione con le scuole. Particolarmente stretta è la sinergia con l’Istituto comprensivo Carlo Urbani di Moie, al quale la “eFFeMMe23” propone un ricco pacchetto di proposte di animazione alla lettura, per far conoscere libri di qualità e garantire il “diritto alle storie” dei bambini e dei ragazzi.

“Alcune iniziative – spiega la bibliotecaria Stefania Romagnoli – sono organizzate da associazioni che collaborano con noi, mentre la maggioranza vengono portate avanti dal personale interno. Si passa dal prestito dei libri, alle visite guidate, alle letture animate fino ad arrivare temi e attività più complesse. Quest’anno, per la prima volta, per le classi di Castelplanio, Poggio San Marcello e Macine, che hanno difficoltà a recarsi in biblioteca, ogni mese verrà fornito  un carrello con un kit di libri anche a scelta dell’insegnante”. Le adesioni dovranno arrivare in biblioteca entro il 20 ottobre, telefonando al numero 0731.702206.

Nello scorso anno scolastico sono stati 82 gli appuntamenti che hanno avuto come protagoniste classi dell’istituto comprensivo di Moie. Sono stati acquistati libri per la scuola, sono stati invitati quattro autori ed è stato organizzato un corso di aggiornamento per docenti.

“Prendersi cura dei lettori – spiega ancora la bibliotecaria Romagnoli – è necessario. Come? Accompagnandoli già dai primi passi, volti a far nascere una passione, e guidandoli poi verso processi più complessi e raffinati, finalizzati ad educare lettori più competenti e consapevoli. Per questo ci occupiamo dei bambini, anche al di fuori della scuola”.

Il prossimo appuntamento dedicato ai più piccoli è in programma in biblioteca per martedì 2 ottobre dalle 17 alle 18, 45 presso il Binario 9 e 3/4 dal titolo “Un portamatite fai da te”. È un laboratorio per 10 bambini al massimo dai 5 ai 7 anni in possesso della Bibliocard personale. Per info e iscrizioni 0731/702206.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.