Danneggia le telecamere del Comune, denunciato il vandalo | Password Magazine

Danneggia le telecamere del Comune, denunciato il vandalo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – La Polizia di Stato di Ancona ha individuato il presunto autore degli atti vandalici

Gli agenti della Squadra Mobile hanno concluso ieri pomeriggio le ricerche del giovane responsabile di atti vandalici che, nel tardo pomeriggio di domenica scorsa (24 gennsio), si era reso responsabile del danneggiamento di due telecamere di video sorveglianza del Comune di Ancona, collocate nel sottopassaggio del centro per l’impiego di p.zza Salvo D’Acquisto.
La vicenda è stata denunciata negli uffici della Squadra Mobile direttamente dall’Assessore alla Sicurezza Protezione Civile e Manutenzione e Lavori Pubblici del Comune di Ancona che, oltre ad una fattiva collaborazione, ha anche fornito con l’ausilio di personale tecnico specializzato, i files video da cui sono state estrapolate le immagini degli atti vandalici.

I Poliziotti della Squadra Mobile dorica hanno studiato minuziosamente il video estrapolato, riuscendo in poche ore a dare una svolta all’attività investigativa.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della specifica Sezione che si occupa di tali reati, sono riusciti ad identificare il giovane. Trattasi di un italiano diciannovenne che, in stato di dichiarata ubriachezza ha messo in atto “una bravata” davanti agli occhi dei suoi amici.
Dopo essere stato raggiunto in casa dai poliziotti, gli sono stati sequestrati gli indumenti e quant’altro riconducibile ai fatti di cui si è reso responsabile. Successivamente il giovane è stato condotto nell’Ufficio Investigativo della Squadra Mobile per le procedure del caso.
Al termine delle incombenze di rito che, tra le altre, lo hanno visto anche sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici da parte del Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica, il giovane veniva deferito alla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per il reato di danneggiamento aggravato dall’esposizione dei beni alla fede pubblica commessi per futili motivi.
I danneggiamenti subiti dal Comune di Ancona ma, ancor più dall’intera collettività, fanno parte di quei fenomeni costantemente monitorati dalla Polizia che incidono sulla tranquillità e sulla sicurezza pubblica, così come tutti quei comportamenti distorti, spesso giovanili, che mettono a repentaglio la “serenità” pubblica e potendo determinare anche conseguenze più gravi, talvolta sfociando in risse e altri fenomeni criminali come pure lo spaccio di sostanze stupefacenti o altri comportamenti illeciti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.