Dibattito Anffas con i candidati sindaco, polemiche per l'assenza e sostituzione di Luca Bertini (M5S) | | Password Magazine

Dibattito Anffas con i candidati sindaco, polemiche per l’assenza e sostituzione di Luca Bertini (M5S)

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Il candidato M5S Luca Bertini

JESI – “Rimango perplessa nel constatare che, al confronto tra i candidati sindaci organizzato per domani dall’ANFFAS, a rappresentare il Movimento 5 Stelle al posto di Luca Bertini ci sia la grillina Claudia Lancioni”.

Così Silvia Gregori, candidata sindaco Lega Nord, commenta la scelta del Movimento grillino di presentare un sostituto al posto del candidato pentastellato Luca Bertini, assente domani al dibattito  “Una sola famiglia non basta”, organizzato dalla Onlus a Palazzo dei Convegni.  Decisione che aveva già caratterizzato l’incontro di martedì scorso promosso dalle associazioni di categoria, quando ad intervenire nel dibattito al posto di Bertini era stato Massimo Gianangeli.

Sulla partecipazione domani di Claudia Lancioni, in lista con i cinque stelle, la Gregori non si risparmia: “Chiamata non solo a fare le veci di un candidato sindaco che appare e scompare a suo piacimento, ma che oltre tutto occupa il ruolo di vice presidente all’interno dell’Anffas stessa. Insomma: lei, candidata consigliere nel Movimento 5 Stelle, si prepara le domande e si dà anche le risposte. Senza contare che la strategia grillina dell'”Uno vale uno”  – dichiarata e apparsa oggi sulla stampa, secondo cui si ritiene sostituibile e non necessaria la presenza di Bertini ai dibatti perché a contare sono “le idee,  il gruppo” – è di ostacolo per i cittadini che, negli ultimi giorni che precedono la campagna, vorrebbero conoscere e valutare non solo il programma ma anche la persona, colui che è in corsa per amministrare e per assumersi le responsabilità del governo della città. Perché alla fine è chi diventa Sindaco a metterci per primo la faccia. Non il gruppo».

Sull’assenza di Bertini, polemiche anche dal candidato sindaco Massimiliano Lucaboni di Libera Azione Jesi:

“Non solo assente ma sempre sostituito da qualcun’altro – scrivein una nota stampa – Fare il Sindaco per delega è una cosa che non avevo mai vista e sentita. Se si prende un impegno bisogna portarlo avanti. Tutti per uno uno per tutti non ha senso quando si tratta di rappresentare e risolvere i problemi della città. Capisco che possano esserci problemi legati al lavoro o ad altro ma un impegno è un impegno. Soprattutto se si tratta di candidarsi alla guida della città. Dovremmo aspettarci 5 stelle per corrispondenza”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.