Dipendenti Sogenus, l’incontro dei sindacati con Domizioli

MOIE – Martedì 27 giugno, presso la delegazione comunale di Moie di Maiolati Spontini su richiesta sindacale USB Pubblico Impiego, si è svolto un incontro con il Sindaco Umberto Domizioli.

Per il sindacato, l’incontro si è reso necessario per comunicare al Sindaco la preoccupazione per le lavoratrici e lavoratori della Discarica gestita da SOGENUS visti i due anni di attività concessi dalla provincia e sui quali, tra l’altro pesano  ulteriori ricorsi al TAR, che alcuni Comuni stanno preparando contro la decisione della Provincia di concedere l’ampliamento.

“Abbiamo ribadito che la nostra organizzazione USB, non entra in merito dello scontro istituzionale in corso fra Comuni ma ci siamo limitati a proporre al Sindaco Domizioli delle proposte legate ad altre attività che in alternativa Sogenus potrebbe svolgere – si legge in una nota stampa del sindacato – quali: gestire la struttura di trasferenza che dovrebbe nascere in Vallesina per portare i rifiuti Urbani all’impianto di trattamento di Corinaldo; gestire il centro raccolta di Castelpanio; gestire direttamente il trattamento e vendita dei rifiuti differenziati; candidarsi a ricevere l’impianto di trattamento dei rifiuti  provenienti dallo Spazzamento stradale previa analisi di tutti i dati tecnici che servono ad assumere una decisione consapevole. Questa assegnazione sarà decisa dall’ATA, ma noi pensiamo che, avanzare la Candidatura, sarebbe un segno di responsabilità verso I lavoratori”.

Su queste proposte, USB Pubblico impiego ha trovato la disponibilità e condivisione del Sindaco Domizioli al punto che presto chiederà un incontro con la Presidente della Provincia Serrani.

“Invieremo al Presidente del CIS la richiesta di creare un tavolo di concertazione tecnico- economico per studiare e analizzare la produzione dei rifiuti differenziati nei comuni del CIS e avere così  un quadro ottimale della situazione e rendere più facile le decisioni dei Sindaci – conclude la nota –  A questo punto vorremmo sapere cosa stanno facendo le altre oo.ss. Cgil Cisl e Uil e le invitiamo anche a pronunciarsi su queste nostre iniziative a sostegno dei lavoratori e lavoratrici”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*