Domenica, il via a "Maiolati Classica" | Password Magazine

Domenica, il via a "Maiolati Classica"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un pomeriggio di musica, con la presentazione di un concerto di Gaspare Spontini e di un’opera comica di Balducci, per inaugurare, domenica 8 giugno (ore 18) nel giardino di Palazzo Guglielmi, nel capoluogo collinare, la prima edizione di “Maiolati Classica. Didattica, spettacolo, cultura musicale”. La rassegna è frutto della collaborazione fra Comune, Conservatorio “Rossini” di Pesaro, Fondazione “G. Spontini” e Accademia musicale “Gaspare Spontini”. L’evento di domenica nasce anche dalla collaborazione con il festival Opera da Camera, la Fondazione Lanari e la Società del leone-Accademia di musica e arti.

Saranno due gli eventi musicali presentati al pubblico, a ingresso libero. “Notturno concertato”, musica di Gaspare Spontini, vedrà esibirsi Francesco Chirivì al flauto, Marco Vignoli all’oboe e l’Orchestra “Accademia dei Filamonici”. Nella stessa serata andrà in scena anche l’opera comica in un atto “Scherzo” di Giuseppe Campagna, con musica di Giuseppe Balducci. Ruta Mosyliute sarà Olimpia Della Valle, Beatrice Mezzanotte sarà Paolina, Julia Samsonova Clotilde, Jimena LLanos Adelaide, Rosita Tassi Nina Serra duchessina di Lavello, Massimo Morosetti sarà Giuseppe Balducci e Luce Merli la marchesa Matilde Capece Munutolo della Sonora. Ci sarà l’ensemble strumentale e coro dell’Accademia dei Filarmonici. Regia di Gianni Gualdoni.

La serata costituisce il primo appuntamento istituzionale del nuovo progetto posto in essere dalla sinergia tra Comune, Accademia Musicale “Gaspare Spontini”, Fondazione “G. Spontini” e Conservatorio di Musica “Gioachino Rossini” di Pesaro, con l’intento di creare in loco un punto di riferimento di qualità all’insegna della Cultura musicale di livello, attraverso azioni privilegiate di alta didattica. Un progetto che mira anche a valorizzare e approfondire estetica e stile esecutivo dell’epoca storica in cui visse Gaspare Spontini, nel centro che gli ha dato i natali.

Dopo l’appuntamento di domenica, le iniziative frutto della collaborazione fra Comune, Conservatorio di Pesaro, Fondazione e Accademia “Spontini” proseguiranno con due spettacoli, in programma nel capoluogo collinare a ingresso gratuito: domenica 15 giugno, con il concerto di apertura dell’anno accademico, dedicato ai Carmina Burana per pianoforti e percussioni, degli allievi dell’Accademia musicale (ore 18) e il 4 luglio, in replica (ore 21). Due per ora i Master class programmati: quello di bassotuba dal 30 agosto al 1° settembre, con docente Alessandro Fossi, e di clavicembalo dal 2 al 5 settembre, con docente Egon Mihajlovic.

Il pomeriggio di domenica 8 giugno si aprirà con l’incontro con due relatori prestigiosi quali Marco Palmolella e Riccardo Ceccarelli che presentano rispettivamente le novità di acquisizione documentale su Spontini e la storia di un’antica istituzione musicale del territorio nota come Accademia dei Filarmonici. Il programma musicale si articola invece in due parti, entrambe relative al periodo di riferimento: il “Notturno spontiniano” del 1795 e “Scherzo”, opera del 1837 di Giuseppe Balducci, compositore jesino recuperato all’oggi dal Festival dell’Opera da Camera di Jesi con la prima in epoca moderna del titolo andato in scena con grande successo a fine maggio.

Le iniziative intraprese dal Comune e dalla Fondazione “G. Spontini” con l’Accademia Musicale Gaspare Spontini e il Conservatorio di Pesaro proseguiranno nei mesi successivi, visto che quello appena siglato è un progetto artistico triennale, presentato dall’Accademia Spontini, che prevede attività didattiche, formative e di produzione artistica.

A presentare il progetto sono stati, questa mattina nella Sala consiliare del Comune, il sindaco Umberto Domizioli, il presidente della Fondazione “G. Spontini” Pier Luigi Ruggeri, Sandra Pirruccio, consulente artistico dell’Accademia Musicale e docente del Conservatorio di Pesaro, Cristiano Del Priori, dell’Accademia musicale, il Maestro Francesco Chirivì e  Emore Giampaoletti, di Banca Generali, cofinanziatore del progetto.

Il progetto si articolerà come estensione del dipartimento di “Musica antica” del Conservatorio, mediante l’avvio di alcune nuove classi non presenti a Pesaro e di Master Class (violino barocco, canto, flauto). Il Conservatorio Rossini è un ente accreditato presso la Regione Marche per l’erogazione dell’Alta Formazione, Formazione Continua e Obbligo Formativo. Questa condizione permette di sviluppare progetti in compartecipazione con il Comune concordando di strategie culturali per nuovi sbocchi professionali in un’ottica di sviluppo delle emergenti professioni in campo musicale, multimediale e audiovisivo.

Le sinergie create tra le varie attività e moduli artistici individuati promuoveranno sul territorio maiolatese una serie di produzioni artistiche quali risultato dei percorsi progettuali attivati. L’elemento caratterizzante, per parte delle produzioni, sarà la costituzione di un complesso da camera altamente specializzato, stanziale, che attraverso l’utilizzo di strumenti originali dell’epoca tardo barocca/classica e romantica, proporrà la musica di Spontini e degli autori di quel periodo (si parla di oltre cento anni di musica) in modo esclusivo. La novità consiste nello studio e approfondimento delle prassi esecutive a partire dagli strumenti dell’epoca, rapportati ai molti stili che hanno convissuto sovrapponendosi nello stesso periodo storico.

Questo percorso progettuale è in grado di caratterizzare in maniera “importante” i luoghi di Spontini elevandoli a centri di riferimento per un offerta culturale musicale senza rivali. Il Maestro è stato testimone di quell’epoca da vero protagonista e riproporre le sue musiche e quelle dei musicisti a lui attigui, genererà un punto di aggregazione e di riferimento per tutti gli studiosi, gli estimatori, per un pubblico che vorrà coniugare al piacere della visitazione di luoghi ameni anche il gusto della riscoperta di suoni carichi di armonie perdute.

L’ingresso al concerto di domenica è libero con posto assegnato. I posti sono limitati. Si consiglia di prenotare i biglietti presso il Comune. Info: 0731.70751 In caso di maltempo lo spettacolo avrà luogo negli spazi interni del palazzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.