Domenica si inaugura il murale di via San Giuseppe

JESI – Domenica 20 Novembre alle ore 12.00, in via San Giuseppe 2, verrà inaugurato il murale di Federico Zenobi, realizzato nell’ambito di “Chromaesis – Musei e paesaggi culturali”. Chroamesis, come noto, è un progetto culturale multidisciplinare ideato dal Servizio Polo Culturale del Comune di Jesi nell’ambito del tema internazionale “Musei e Paesaggi Culturali” che affonda le sue radici nell’idea che il museo italiano non avrebbe ragion d’esistere senza il territorio in cui esso nasce e si sviluppa; per cui i contenitori culturali cittadini si rivolgono verso l’esterno e diventano il luogo di conoscenza, coscienza e interpretazione del paesaggio “culturale” che li circonda.
Il progetto Chromaesis, iniziato a maggio 2016, ha previsto una serie di interventi artistici o meglio azioni ideate in collaborazione con le varie associazioni locali volte alla conoscenza e riscoperta del quartiere San Giuseppe. La prospettiva di azione, in linea con lo spessore multietnico e multiculturale della zona, si fonda su un denominatore che è il colore, chromo in greco. Dalla crasi tra i due elementi (Aesis e Chromo) nasce Chromaesis, un progetto di arte urbana teso a riscoprire un luogo emblematico della città, in cui il deposito lasciato dalla storia, ovvero i notevoli resti archeologici di età romana e l’essere poi stato un antico borgo popolare e operaio, si innesta nella nuova realtà multietnica e globalizzata.
L’artista Federico Zenobi, in collaborazione con Corrado Caimmi e Nicola Canarecci, sviluppando gli stimoli e le proposte venute dall’ascolto dei residenti della zona, ha realizzato un murale ispirandosi a Clio, musa della storia e della poesia epica, raffigurata nel piano nobile di Palazzo Pianetti, sede della Pinacoteca Civica.
Il murale è stato realizzato anche grazie alla Caparol, alla ditta Pittura Edile Goffi e alla Nacanco, che hanno reso possibile e continueranno a farlo una collaborazione tra ente pubblico e privato.
Inoltre le associazioni Cooss Marche, Festival dell’Educazione, Costess, Gus-Marche, Ludoteca, Archeoclub, Associazione Culturale Vittoria, Wishot, Collettivo Pensiero Manifesto e Andrea Silicati hanno collaborato attivamente alla realizzazione del progetto. Durante l’inaugurazione interverranno gli artisti coinvolti, insieme al sindaco Massimo Bacci e all’assessore alla cultura Luca Butini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*