Dracula, in tivù a partire da ottobre | Password Magazine
Festival Pergolesi

Dracula, in tivù a partire da ottobre

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Il 25 ottobre debutterà una nuova serie televisiva ispirata al libro di Bram Stoker, dal titolo ovviamente Dracula. Girata nel 2012 tra Budapest e il Regno Unito la prima stagione racconta di come il protagonista, Alexander Grayson si reca nella Londra Vittoriana per vendicarsi delle persone che lo hanno tradito secoli prima.

Brevemente qualche accenno della trama del libro di Stoker:

il giovane avvocato Jonathan Harker è inviato in Transilvania dal suo capo, Peter Hawkins, per curare l’acquisto di un’abitazione a Londra fatto da un nobile locale: il Conte Dracula. Subito scontratosi con il mondo superstizioso della gente locale, Harker comincia a comprendere la vera natura del conte, cioè quella vampiresca, ma è rinchiuso nel castello dal conte stesso che ha deciso di recarsi in Inghilterra per perpetrare la sua insana esistenza. A Londra vive la futura sposa di Jonathan, Mina che è in uno stato di angoscia per la mancanza del suo amato e per le stranezze inspiegabili della sua amica Lucy Westenra. Il dottor  Dottor Serward, resosi conto dello stato mortale della giovane Lucy, contatta un noto metafisico olandese, Abraham Van Helsig scoprendo che Lucy non ha una malattia, ma c’è qualche essere che le succhia il sangue. Da qui si dipana l’intera storia che noi tutti sappiamo.

In questo caso la serie presenta notevoli differenze con la versione originale. Il Dracula televisivo è più moderno ed “umano”, attratto da sentimenti terreni più che dal rosso del sangue. Lo scopo del Dracula in serie (Jonathan Rhys Meyers)  è quello di portare la scienza moderna nella società vittoriana, anche se in realtà il suo è un modo per vendicarsi delle persone che gli hanno rovinato la vita secoli prima. L’unica falla del suo piano è il suo amore travolgente per una donna che sembra la reincarnazione della sua defunta moglie.

In attesa di vedere le prime immagini possiamo tener allenata la memoria riscoprendo  il Dracula di Bram Stoker, diretto da F. F. Coppola nel 1992: un vero film cult.

Giuseppe De Lauri

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.