Astralmusic

Dream Day, domenica è il giorno dei sogni ai giardini pubblici

Astralmusic

JESI – Il Dream Day giunge alla sua 6° edizione e quest’anno è in programma per domenica 16 settembre sempre ai Giardini pubblici.

Da sei anni Selena Abatelli mette anima e corpo nell’evento “Dream Day” da lei ideato: una giornata dedicata alla diversità che diventa normalità con un programma ricco di animazione e spettacoli, rigorosamente ad ingresso libero e con un gazebo adibito alla pesca di beneficenza.

La parola d’ordine è solidarietà: “Selena è riuscita a diffondere questo bellissimo spirito alla solidarietà che ha permesso l’installazione di strutture per disabili in tre parchi di Jesi – commenta l’assessore alla Cultura Butini Luca – è un evento che stimola la crescita sociale, che fa nascere un senso civico che a volte manca. Manifestazioni di questo calibro sono destinate a lasciare il segno”.

Per questa sesta edizione, Selena ha pensato in grande: “Si tratta di un progetto che vede la realizzazione della prima City Farm inclusiva del centro Italia – spiega la Abatelli – una fattoria didattica a portata di tutti, sia normodotato che diversamente abile. Una fattoria in cui le barriere architettoniche vengono abbattute e le persone coesistono con gli animali, perché a volte l’animale è lo psicologo migliore che si possa trovare. Abbiamo già il primo animale, il cavallo Nik”.  La location è ancora da valutare, ma il progetto è già pensato e pronto a partire.

Domenica 16 l’evento inizierà alle 15.30 con la banda musicale Pergolesi che farà da apripista per i successivi spettacoli che si alterneranno fino alle 20. Interessante e commovente sarà lo spettacolo di Ivan Cottini che, malato di sclerosi multipla, danzerà insieme alla ballerina Bianca Maria Berardi; da non perdere la passeggiata con i pony del “Magic Horse” e un inedito spettacolo di Alessia Polita e Paolo Vichi che, con le loro due ruote, balleranno con i ragazzi dell’Acli pattinaggio per unire le ruote a ritmo di musica. A conclusione della manifestazione benefica ci saranno lo spettacolo di bolle dei “Trappola- ita” e lo spettacolo di fuochi dei “fuochi fatui”.

Il tutto grazie alla solida intesa che è nata tra Selena Abatelli e Filodiffusione: “Noi sosteniamo tutto ciò che Selena propone, anche ad occhi chiusi – commenta Paolo Filippetti di Filodiffusione – e con enorme piacere abbiamo accolto la sua proposta di fare una edizione speciale disabilità di “Buonasera Marche Show” per dare voce a chi non ne ha, ma che invece dovrebbe urlare”.

Grazie a persone come Selena Abatelli nascono manifestazioni di questa entità. Grazie ad esse, tra la cittadinanza cresce la necessità di informazione e del buon senso civico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*