Due stranieri sorpresi a spacciare: fuggono e feriscono un Carabiniere | | Password Magazine

Due stranieri sorpresi a spacciare: fuggono e feriscono un Carabiniere

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CHIARAVALLE – Ieri pomeriggio i Carabinieri di Chiaravalle, guidati dal Maresciallo Capo Domenico Maurelli, hanno arrestato in flagranza di reato due stranieri, entrambi disoccupati, pluripregiudicati e senza fissa dimora sul territorio nazionale, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza, violenza, oltraggio a Pubblico Ufficiale, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi.

Intorno alle ore 15:30, in via Molinelli di Chiaravalle, i Carabinieri hanno proceduto al controllo di S.F., algerino di 27 anni, già conosciuto dai militari in quanto pluripregiudicato e arrestato meno di un mese fa dai CC di Falconara per spaccio.

Il cittadino algerino stava camminando da solo e, dopo aver spintonato i militari,  è riuscito a fuggire nelle vie limitrofe di Chiaravalle, facendo perdere le proprie tracce.

Alle ore 19:00 il pluripregiudicato veniva individuato dai Carabinieri di Chiaravalle sulla spiaggia di Falconara Marittima in compagnia di un altro pluripregiudicato, N.B.M., tunisino di 34 anni.

Alla vista dei militari i due pluripregiudicati si davano alla fuga in direzione opposta, ma venivano bloccati dopo un inseguimento sulla spiaggia. N.B. M. veniva trovato in possesso di cinque involucri di cellophane contenenti complessivi grammi 2,3 di eroina, nascosti all’interno della bocca.

S. F. nella fuga riusciva a disfarsi di qualcosa che gettava e non veniva ritrovato dai militari. Nel tentativo di fuggire il S.F. colpiva con calci e pugni un Carabiniere che restava ferito nella colluttazione. Inoltre il pluripregiudicato veniva trovato in possesso di un coltello a serramanico nascosto nei pantaloni, che veniva sequestrato, così come lo stupefacente rinvenuto in bocca all’altro pregiudicato.

Il Carabiniere ferito è stato medicato presso il Pronto Soccorso di Chiaravalle e ha riportate ferite ad una spalla e un taglio ad una mano.

I due arrestati verranno trattenuti nelle celle della caserma di Jesi, in attesa del giudizio direttissimo, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria di Ancona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.