«Edo e le paure di Terratetra», una graphic novel sulle paure e come affrontarle | Password Magazine

«Edo e le paure di Terratetra», una graphic novel sulle paure e come affrontarle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Un viaggio in un mondo fantastico e inquietante, dove si celano paure che possono diventare delle preziose alleate. Questo è “Edo e le paure di Terratetra”, una graphic novel edita da Tunuè, in uscita oggi (14 gennaio) in tutte le librerie e fumetterie, e realizzata da Alessandro Giampaoletti, disegnatore e docente di ACCA Academy di Jesi, e Marco Greganti, sceneggiatore di cartoni animati Rainbow e docente di ACCA Academy di Jesi.

IMG_3433

Che cos’è “Edo e le paure di Terratetra” e a chi è rivolto?

Marco: «Si tratta di un fumetto, una storia autoconclusiva rivolta ai bambini dai 7 anni in su, fino ad arrivare a tutti, adulti compresi. Narra le vicende di un bambino, Edo, che trovandosi in un centro commerciale con la mamma e la sorellina perde proprio quest’ultima; nel tentativo di cercarla viene catapultato attraverso le scale mobili in un mondo parallelo, Terratetra, dove incontra un minaccioso dinosauro che diventerà suo amico e va alla ricerca della sorellina. In questa dimensione ci sono tutte le cose che fanno paura a Edo, come i ragni e i dentisti. Ci sarà una rivelazione – ma non anticipiamo nulla! – a livello della trama e anche un messaggio, cioè come affrontiamo le paure che incontriamo nella nostra vita».

Come sono nate l’idea del fumetto e la vostra collaborazione?

Alessandro: «Io mi sono occupato della parte dei disegni e Marco della sceneggiatura. La collaborazione è nata all’interno dell’ACCA Accademy, dove lavoriamo entrambi. Diversi anni fa Marco aveva questo progetto ed era alla ricerca di un disegnatore che potesse rendere questa storia per bambini al meglio; mi sono proposto e da lì è nata la progettazione, lo studio dei personaggi e delle loro caratteristiche e della storia. Ci siamo poi appellati a diversi editori fino ad ottenere il consenso della casa editrice Tunuè. L’idea è nata diversi anni fa, mentre la realizzazione vera e propria è stata all’incirca di un anno».

Marco: «Anche se lavoro come sceneggiatore per il cinema e la televisione  (infatti scrivo sceneggiature per la Rainbow, tra cui Winx, 44 Gatti e nuove uscite tra cui Pinocchio) ho realizzato alcuni fumetti, ma questo è stato il mio primo approccio con uno per bambini. Avevo un’idea della storia, ma avevo bisogno di un disegnatore, così io e Alessandro abbiamo iniziato a collaborare».

Come sono stati sviluppati i personaggi e gli ambienti del fumetto?

Alessandro: «Nel processo creativo alcuni personaggi sono stati modificati per esigenze artistiche e narrative e per trasmettere al meglio le caratteristiche tipiche di ognuno. L’ambiente di Terratetra è desertico, a cui ho aggiunto su indicazione di Marco elementi inusuali e inquietanti; ho cercato di immaginare cosa possa essere trovarsi in un luogo pauroso in cui non si sa bene cosa fare. Inoltre, durante la lavorazione, dovendo lavorare su una graphic novel di molte pagine, ho lavorato utilizzando un taccuino in cui ho realizzato la bozza del fumetto; elementi presi dal taccuino sono presenti come una sorta di retroscena all’interno del libro».

Marco: «Per arricchire i personaggi avevo in mente delle caratteristiche, per esempio Edo, che doveva essere timido e pauroso, per poi cambiare nel corso della storia, ma senza rischiare di essere troppo stereotipato; si rischia spesso di realizzare personaggi senz’anima, invece abbiamo cercato di creare dei soggetti convincenti. Alcuni personaggi hanno dato degli intoppi in corso d’opera, risolti poi attraverso dialogo e suggerimenti tra di noi. L’ambiente desertico, oltre che comunicare al lettore che i protagonisti si trovano in una situazione non semplice, è stata anche una soluzione di necessità, un ambiente in un certo senso vuoto in cui aggiungere dettagli paurosi»..

Dove è possibile acquistare il libro?

Marco: «Il libro è distribuito in tutto il territorio nazionale, per cui è possibile acquistarlo in tutte le librerie e fumetterie. E’ disponibile anche online sul sito di Tunuè e su altri canali di vendita e-commerce».

Ci saranno altre collaborazioni tra di voi?

Alessandro: «Al momento non abbiamo nessun progetto insieme, ma in futuro sicuramente accadrà, siamo soddisfatti del lavoro svolto».

Marco: «Concordo con quanto è stato detto. C’è sempre stata la giusta intesa e dialogo tra di noi, fondamentali per la realizzazione del fumetto».

A cura di Chiara Petrucci

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.