Elezioni e sinistra jesina, pronti a serrare i ranghi? Intervista ad Ero Giuliodori | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Elezioni e sinistra jesina, pronti a serrare i ranghi? Intervista ad Ero Giuliodori

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Primarie? Una giusta scelta non farle secondo Ero Giuliodori, poiché avrebbero solo aumentato le divisioni, che sono state superate anche grazie al lavoro di sintesi del segretario Pierluigi Santarelli. Personaggio di spicco del Partito Democratico jesino, nei mesi scorsi aveva guardato con interesse alla nascente Jesi in Comune, al sorgere della quale lanciò un appello all’unità della sinistra cittadina, rimasto inascoltato.
Chi sta interpretando meglio la campagna elettorale?
«Diciamo che è difficile per tutti gli sfidanti di Bacci, ma mi pare che Pirani stia facendo bene, per il messaggio che dà, di rinnovamento, in virtù di una lista giovane e autonoma rispetto al passato, e tranquillizzante, perché si pone come forza di governo, rappresentativa della componente politica che per anni lo ha espresso».
Liste civiche anche a sinistra. Ce n’era bisogno?
«Si è persa un’occasione. A suo tempo lanciai una proposta che non fu raccolta. Si sarebbe potuto dare vita ad uno schieramento che raggruppasse tutti. In questo modo avremmo dato un messaggio positivo, anche a livello sovralocale. Purtroppo, ci sono stati veti incrociati, legati anche a ragioni riconducibili al dibattito politico nazionale delle forze che compongono la sinistra».
La compagine guidata da Animali, che copre il vuoto lasciato da quei partiti della sinistra rimasti fuori dal Consiglio Comunale, potrebbe rivaleggiare con il PD di Pirani?
«Mi fa piacere ci siano liste di sinistra che si cimentano non solo con gli ambiti che gli sono più congeniali, come quelli legati all’associazionismo; che cercano cioè di dare risposte anche di tipo amministrativo. Inoltre, il candidato Animali è persona autorevole. Se tutto ciò avesse dato luogo ad una sintesi unitaria sarebbe stato ottimo, ma mi auguro che durante la campagna o anche negli anni avvenire non ci si precluda la possibilità di trovare delle convergenze».
Il sindaco uscente ha dato spazio, e non poco, al sociale. Nella sua squadra poi, vi sono personaggi illustri provenienti dalla sinistra cittadina. Su un altro fronte c’è Animali. Cosa fa del PD targato Pirani l’interprete più titolato dell’identità culturale propria della sinistra jesina?
«Dal ‘46 in avanti, la sinistra ha sempre raccolto un consenso superiore al 60%, riuscendo a comprendere al suo interno tante componenti: operaia, artigianale, dell’industria. Pirani rappresenta questa pluralità, perché esprime la vocazione a forza di governo propria della sinistra jesina e della sua storia, e ci riesce sia in virtù della sua personalità che per il suo percorso politico. Animali, per esempio, dà voce ad alcune istanze ma non le rappresenta tutte; dal canto suo Bacci ha saputo, senza darsi un colore di appartenenza politica, proporsi come la risposta a determinate problematiche, sempre però restando entro un quadro di riferimento locale».
Isolamento jesino. Che significa? E se c’è davvero, come si è arrivati alla Jesi espugnata da Bacci, quando alla guida della città c’era la sinistra di cui lei è stato ed è uno dei più noti esponenti?
«Come accennavo le liste civiche, per loro natura, danno voce e cercano di rispondere a problematiche locali. L’isolamento può venire da una esclusiva concentrazione su tali criticità, percepite come se fossero le uniche da risolvere. Bacci non ha fatto male, ma ritengo abbia dato risposte valide per un dato momento; ora serve uno slancio che può venire solo da quelle forze politiche che non sono circoscritte e chiuse entro confini locali».
Un augurio?
«Che si evitino le personalizzazioni e che tutto lo schieramento di centro sinistra si sappia confrontare e, in caso di ballottaggio, sappia pensare ai suoi elettori e agli interessi della città».

A cura di Marco Torcoletti

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.