L'Ente Palio San Floriano in tour per promuovere la città di Jesi fuori dai confini | | Password Magazine
Festival Pergolesi

L'Ente Palio San Floriano in tour per promuovere la città di Jesi fuori dai confini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Continua il tour estivo dell’Ente Palio San Floriano di Jesi. La più grande associazione di rievocazione storica medievale di Jesi e della Vallesina, con ben 6 gruppi storici – Arcieri, Armati, Danza Medievale, Sbandieratori, Tamburi e Figuranti – e quasi 200 soci, prosegue nel viaggio tra località della regione, d’Italia e non solo, attraverso una fitta rete di scambi e gemellaggi culturali. Da Waiblingen, in Germania, a Grutti (Todi) nel cuore dell’Umbria, da Pergola a Montecassiano, San Ginesio e Corridonia, da Fabriano a Filottrano, da Scapezzano fino all’appuntamento settembrino con Gravina di Puglia, sono ancora molte le tappe estive dell’Ente Palio San Floriano, chiamato a spostarsi per promuovere i propri spettacoli ed esibizioni fuori dai confini della città e portando in viaggio con sé  il nome di Jesi, la propria cultura e tradizioni.

L’Ente Palio sarà sabato (22 agosto) a Porto Recanati, per prender parte al  Palio di San Giovanni.  Il Palio di San Giovanni, diverso nei protagonisti e nelle epoche di riferimento rispetto al Palio di Jesi, fa riferimento alla tradizione della  “ sciabbega ”, esaltando la fatica, il coraggio e la lotta dell’uomo, abitante l’allora borgo marinaro, per avere “un pezzo di pane ” sulla tavola, ergo la sopravvivenza.

La corsa del Palio prende spunto dall’abilità che contraddistingueva i migliori equipaggi e dallo sforzo dei loro componenti ( chiamati sciabbegotti ) e , non per ultimo , dallo spirito di competizione che animava tutte le fasi della pesca , dall’imbarco all’avvistamento del banco di pesce , dalla calata delle reti in mare fino al loro ritiro in secca.

Quest’anno la manifestazione dedicherà una serata al tema medievale e, in particolare, alla valorizzazione del Castello Svevo, fondato da Federico II di Svevia nella prima metà del XIII secolo, probabilmente intorno al 1225, anno di costruzione di alcune strutture della Torre quadrata

Nella cornice dell’antico castello federiciano,  l’Ente Palio San Floriano sfilerà con un corteo di circa 50 figuranti, proponendo un assaggio degli abiti e delle figure storiche dell’epoca.
Sotto il segno di Federico II sarà anche la tappa a Gravina di Puglia, dove l’Ente Palio si recherà con una propria delegazione il 19 e 20 settembre per prender parte al XIII Raduno dei Cortei Storici.
Nonostante i vari spostamenti, l’Ente Palio non mancherà di farsi sentire in città. Mentre si prepara a prender parte alla Notte Azzurra (il 5 settembre), il 29 agosto rinnova la collaborazione con l’associazione Alzheimer Marche per una serata medievale di beneficenza a favore della onlus, attiva sul territorio per migliorare la qualità della vita di chi viene colpito dalla malattia e per offrire sostegno ai familiari.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.