"Ero straniero", anche a Jesi la raccolta firme per proposta di legge sull'accoglienza | | Password Magazine
Festival Pergolesi

“Ero straniero”, anche a Jesi la raccolta firme per proposta di legge sull’accoglienza

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Vincere la sfida dell’immigrazione, puntando su accoglienza, lavoro e inclusione. Questi gli obiettivi della raccolta firme, per la proposta di legge di iniziativa popolare, “Ero straniero”: nella segreteria del comune di Jesi, dove l’iniziativa è promossa da Jesi in Comune, è possibile contribuire. Ci si può recare in comune tutte le mattine (all’ingresso ci sono delle frecce), non è possibile aderire on line trattandosi di una proposta di legge formale. “Con la proposta di legge si intende promuovere l’accoglienza diffusa in realtà di piccole dimensioni, sul modello Sprar, investendo su integrazione e lavoro – si legge nella pagina ufficiale – regolarizzazione degli stranieri integrati a fronte di un’attività lavorativa o di formazione e di legami familiari; canali diversificati di ingresso per lavoro con possibilità di permessi di soggiorno temporanei per ricerca occupazione”.

La campagna è promossa da Radicali italiani, Acli, Arci, Cild, Asgi, Cnca ed il sostegno di molte altre organizzazioni e movimenti, oltre che di numerosi sindaci. Per presentare la legge di iniziativa popolare volta a superare la Bossi-Fini occorrono cinquantamila firme in sei mesi. Informazioni anche su facebook e twitter https://www.facebook.com/lumanitachefabene/# e #EroStraniero . Banchetti a settembre-ottobre.

Eleonora Dottori

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.