Ex Filanda Girolimini verso la riqualifica: atteso progetto esecutivo

JESI – Potrebbero partire tra un paio di mesi i lavori di riqualifica dell’ex Filanda Girolimini.

Dopo l’avvenuta sottoscrizione di una convenzione tra pubblico e privato presso il notaio, essendo l’ex Filanda un fondo immobiliare, ed eseguiti gli ulteriori approfondimenti, ora si attende il progetto esecutivo per la ristrutturazione degli edifici e per le opere connesse. Se approvato dalla Giunta, si potrà partire con i lavori. A darne notizia è il sindaco Massimo Bacci, in sede di Consiglio comunale, affiancato dall’assessore all’Urbanistica Roberto Renzi.

«Dal punto di vista formale, tutto è pronto per avviare il cantiere – fa sapere Renzi – I primi lavori di riqualifica riguarderanno l’eliminazione delle situazioni di rischio e pericolo per la salute dei cittadini». Già il Consigliere comunale del PD Lorenzo Fiordelmondo, tramite una mozione e poi un’interpellanza, aveva evidenziato come l’area versasse in completo stato di abbandono, con tanto di presenza di amianto e immondizia. 

L’Amministrazione comunale aveva allora avviato un percorso risolutivo per l’eliminazione del degrado, impegnandosi, se fosse stato necessario, a redigere un’ordinanza nei confronti della proprietà per liberare l’immobile dall’amianto, perlomeno, e salvaguardare la salute dei cittadini. Poi due giorni fa la sottoscrizione della convenzione.

«L’accordo prevede anche una serie di interventi connessi per migliorare le condizioni delle aree limitrofe: sistemazione del verde, dei percorsi pedonali, dei passi carrabili e dell’incrocio con via Roma».

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*