Ex filanda via Asiago, una ventina di senzatetto controllati e sgomberati | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Ex filanda via Asiago, una ventina di senzatetto controllati e sgomberati

JESI – Scattano i controlli alle palazzine abbandonate di via Asiago. Nella mattinata di ieri, le forze dell’ordine hanno individuato e sottoposto a controlli circa una ventina di senzatetto che avevano scelto gli stabili dell’ex filanda Girolimini come dimora. Come più volte denunciato dai residenti della zona, gli edifici di via Asiago erano da tempo diventati il ricovero di clochard: un vero e proprio rifugio da occupare abusivamente, nonostante il rischio crolli e i tetti in eternit. Chiunque poteva accorgersi di questi “inquilini” non del tutto invisibili: fuori da finestre e banconi, si intravedevano spesso abiti lasciati ad asciugare e anche una canna fumaria era stata recentemente installata. Un’area di degrado all’interno di una zona residenziale prossima a scuole e centro storico. Tra le persone controllate ieri mattina, un uomo è stato trovato in possesso di marijuana, fermato e segnalato alle autorità. Che tali controlli siano l’avvisaglia di un’imminente partenza ai lavori di riqualifica?
Grazie al fondo Sator-Cives, che lo scorso novembre aveva firmato un investimento di oltre 8 milioni di euro per l’acquisto del complesso dismesso di via Asiago, l’area ex filanda Girolimini è destinata a diventare un housing sociale e una struttura dedicata ai disabili. Secondo il progetto di recupero previsto, che coinvolge Comune, la ditta appaltante San Marco srl, CoosMarche e Fondo Cives dei cinque edifici due saranno ristrutturati, due demoliti e l’ultimo, il più piccolo, abbattuto e ricostruito ex novo. Le palazzine rimesse a nuovo ospiteranno alloggi sociali e una struttura socio-sanitaria per servizi alla persona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.