Fa strike di auto in sosta mentre guida il monapattino, denunciato | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Fa strike di auto in sosta mentre guida il monapattino, denunciato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – I militari della Compagnia di Ancona, durante il fine settimana appena trascorso, hanno dispiegato sul territorio un massiccio dispositivo di sicurezza, che ha interessato sia le aree della movida che quelle più periferiche: sono state controllate oltre 160 persone e circa 100 veicoli e non sono mancate le denunce in stato di libertà.
A Falconara Marittima, un 50enne, di origine belga, ha fatto strike di auto in sosta mentre era alla guida del proprio monapattino elettrico, rimanendo ferito nell’impatto. L’uomo è stato condotto presso l’ospedale Torrette per essere sottoposto alle cure del caso ma gli uomini dell’Arma, insospettiti dal suo stato di alterazione, hanno richiesto che venisse sottoposto pure all’accertamento etilometrico. I dubbi sono stati presto fugati: l’uomo è risultato positivo con un tasso di 2.84 g/l, quasi sei volte oltre il limite consentito.
Per lui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona.

Gli uomini dell’Arma hanno denunciato anche una donna, 47enne gravata da precedenti di polizia, e un 50enne, per reati vari. La 47enne, alcuni mesi fa, era stata colpita dal divieto di accesso ai locali pubblici presenti nel territorio della Provincia di Ancona ma, evidentemente, il desiderio di trascorrere una serata all’insegna del divertimento è stato troppo forte, al punto da tradirla: la donna, infatti, aveva deciso di recarsi in un locale di Piazza del Papa insieme al suo compagno, nella speranza di non essere notata nella folla, ma così non è stato.
Un Carabiniere libero dal servizio, infatti, l’ha riconosciuta, avendola vista all’interno di un locale nell’atto di consumare bevande alcoliche: sono così immediatamente partiti tutti gli accertamenti del caso, che hanno consentito di certificare la presenza della donna nell’esercizio e, quindi, la trasgressione della misura impostale.
Inevitabilmente, dunque, è scattata la denuncia a piede libero all’autorità giudiziaria.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.