Faccia a faccia con il ladro in casa: caccia al criminale nelle campagne

ANCONA – Maxi controlli in tutto il capoluogo nelle ultime 24 ore con una incisiva presenza di poliziotti per una capillare attività, di repressione contro ogni forma di illegalità.

 Erano le 19.10 di ieri, quando è pervenuta al 113 della Questura di Ancona una chiamata che segnalava la presenza di un ladro all’interno di un’abitazione sita in località Montacuto: “Fate presto correte c’è un ladro in casa!” ha riferito la proprietaria di casa, pur se in maniera concitata, aggiungendo di aver visto il criminale scappare verso le campagne adiacenti la sua abitazione.

Immediata, è scattata la caccia a l’uomo da parte della Polizia di Stato: sul posto convogliavano le Volanti per la ricerca del malfattore; sono stati inoltre effettuati alcuni posti di controllo nella zona circostante anche con l’ausilio della Polstrada e delle pattuglie dei Commissariati.

Centinaia, le persone ed i veicoli controllati dagli agenti che hanno chiuso a tenaglia una vasta area ricompresa nella zona sud del territorio anconetano. Gli agenti della Polizia Scientifica hanno proceduto ad un accurato controllo all’interno ed all’esterno dell’abitazione, al fine di rilevare le impronte digitali eventualmente lasciate dal ladro.

Nell’occasione la donna ha riferito che si trovava in casa insieme al marito, intenti a guardare la televisione quando, ad un certo punto, aveva sentito l’abbaiare del cane e, andando a vedere in cucina, aveva visto fuggire un individuo di circa 30 anni dalle fattezze somatiche tipiche dell’est Europa, scappato in direzione delle campagne adiacenti. Poco dopo gli agenti sono intervenuti in Frazione Aspio, dove è stato segnalato un tentativo di furto in abitazione: nell’occasione gli agenti constatavano che durante il pomeriggio, in assenza dei proprietari, ignoti erano entrati da una finestra, avevano rovistato l’abitazione ma non avevano asportato nulla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*