Fashion Game, premiato l'istituto «Marconi Pieralisi» di Jesi | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Fashion Game, premiato l’istituto «Marconi Pieralisi» di Jesi

ANCONA – Si sono svolte oggi, nella suggestiva cornice della Loggia dei Mercanti di Ancona, le premiazioni del concorso Fashion Game,  riservato alle scuole superiori della provincia. Il Fashion Game, giunto alla quarta edizione,  si tiene  con cadenza annuale e premia le scuole della provincia che operano nel settore della moda. Hanno partecipato questo’ anno il professionale Pieralisi di Jesi, il Miliani di Fabriano, il Laeng di Osimo. Fuori concorso il Bonifazi di Civitanova.  Ha vinto presentando una magnifica collezione di abiti ispirata al tema  “la lana nei colori dell’ autunno”  il Pieralisi che fa parte del più ampio Istituto di Istruzione Superiore “Marconi Pieralisi” di Jesi. Protagoniste le classi 5M e 4M del settore moda. Soddisfattissimo il dirigente della scuola jesina l’ ingegner Corrado Marri venuto a ritirare, con la sua formidabile squadra di alunne e alunni e i loro non meno meritevoli insegnanti, l’ ambito premio, che consisteva in un budget di 400 euro da mettere a disposizione della scuola. “Questo premio – ha detto – è anzitutto un riconoscimento dell’ impegno e della professionalità che i nostri allievi, aiutati e coordinati dalle loro insegnanti, hanno profuso in questa sfida che li ha visti competere con le migliori scuole della nostra provincia.”  E ha ceduto poi subito la parola alla professoressa Rita Paoletti, responsabile del settore moda del Pieralisi che, emozionata, ha rievocato velocemente i momenti salienti del lavoro svolto in classe, sottolineando soprattutto: “ Il clima familiare che ci ha visti lavorare insieme, docenti e alunni.”

Emozionati e contentissimi, ovviamente, anche le alunne e gli alunni  del Pieralisi.  Se le ragazze hanno dato il meglio di sé nella progettazione e creazione degli eleganti abiti, anche gli  alunni maschi hanno fatto la loro parte. “La linea che abbiamo presentato è unisex “ dice Rita Paoletti. Ecco perché – ed è questa una gradita sorpresa – in un settore tradizionalmente  caratterizzato da una forte se non esclusiva presenza femminile, questa volta si sono visti anche loro, i maschi appunto, che, sfilando ognuno in coppia con una compagna, hanno reso la manifestazione ancora più interessante e singolare.

D’ altra parte, il comparto moda è trainante nelle Marche. Le aziende marchigiane impiegate in questo settore rappresentano il sette per cento di tutto il comparto moda del paese, con eccellenze anche a livello internazionale. Un mondo non facile però, dove è fondamentale , come ha detto Marco Pierpaoli, segretario per le imprese dell’ area Ancona – Pesaro Urbino, “ innovare sempre per rimanere competitivi.”

Per cui questo tradizionale appuntamento che vede l’ incontro tra il mondo dell’ imprenditoria e quello della scuola, destinata a formare le giovani generazioni che un giorno  prenderanno il timone delle imprese marchigiane, è di particolare importanza. Il rapporto della Confartigianato con le scuole è stato curato dalla dott. ssa Daniela Larice, cui è andato il  caloroso applauso del folto pubblico in sala. Presenti anche i vertici della Confartigianato: oltre al già citato  Marco Pierpaoli, anche il responsabile sindacale del settore Moda Gilberto Gasparoni, il presidente di Confartigianato Moda Davide Coppari, l’ imprenditore Fabio Da Pojan, titolare di un azienda del senigalliese.  Questi ultimi formavano la giuria. E’ intervenuto anche  Luca Bocchino, responsabile dell’ area Formazione, Alternanza e Orientamenti. Ognuno ha avuto parole di elogio per tutti gli studenti che hanno partecipato, dando il meglio di sé, a questo concorso giunto ormai alla quarta edizione. Ill Miliani di Fabriano si è piazzato al secondo posto, il  Laeng di Osimo al terzo. Che si aggiudica però il premio particolare messo in palio dalla ditta Juky per il più bell’ abito in assoluto del Fashion Game, quello indossato  dall’ alunna Francesca Kai.

A cura di Giovanni Scala

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.