Federica Quaglieri al Piccolo con «Filippo», spettacolo per dire no al femminicidio

JESI – Al teatro il Piccolo di San Giuseppe c’è «Filippo» con Federica Quaglieri. L’attrice fa tappa domani (5 gennaio) nella sua città natale per uno spettacolo-denuncia contro la violenza di genere. La serata, voluta dagli scout Agesci del clan/Fuoco Raggio di Sole di Jesi, avrà inizio alle ore 21 con il duplice obiettivo di sensibilizzare il pubblico sull’argomento e di raccogliere fondi per lo sportello antiviolenza gestito dall’associazione Casa delle Donne. «Mi occupo di violenza di genere da oramai 6 anni – racconta l’attrice Quaglieri -. Credo che l’argomento vada trattato sempre e non solo il 25 novembre». Il monologo ha vissuto una stagione passata ricca di successi, tantoché è stato riproposto nella Giornata contro la Violenza di genere anche alla Camera dei Deputati davanti alle alte cariche dello Stato.

Le storie portate in scena nascono da racconti reali di donne che hanno vissuto il problema della violenza di genere e di uomini maltrattanti con cui l’attrice e l’autrice si sono confrontate presso gli appositi centri. Ne sono state raccolte emozioni e drammi che trovano voce nello spettacolo portato in scena, e che attraverso l’arte coinvolge tutti. Si passa dal brillante alla tragedia con uno ritmo che lascia senza fiato. Proprio come nella vita reale:  «Uno spettacolo che vuole scuotere le coscienze – continua l’artista – ‘Filippo’ è una storia d’amore che nasce con i toni leggeri della commedia per poi virare in un finale del tutto inaspettato che lascia senza fiato». Il testo andrà in scena in una versione ridotta, poi seguirà un dibattito che coinvolgerà i giovani: «La violenza di genere è una piaga del nostro Paese – conclude Federica Quaglieri -, trattare il tema tra i giovani rappresenta la vera speranza di cambiamento».

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.