Festa con due sindaci per i 100 anni di Pierino | Password Magazine
Banner-Hedone
hedone

Festa con due sindaci per i 100 anni di Pierino

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI- Un compleanno davvero speciale quello di Pierino Ceccarelli. Non solo perché è nato il 24 gennaio, un giorno memorabile per la comunità maiolatese, che celebra in quella data l’anniversario del grande compositore Gaspare Spontini, e non solo perché a festeggiarlo c’erano due sindaci, con tanto di fascia tricolore, quello di Maiolati Spontini Tiziano Consoli e quello di Castelplanio Fabio Badiali, ma soprattutto perché le candeline da spegnere sono state ben cento

ceccarelli_p_famiglia

A Pierino Ceccarelli gli auguri migliori per il suo centesimo compleanno. Uomo molto legato alla famiglia e alla campagna, ha dedicato la sua vita alla cura dei suoi cari e al lavoro come ortolano. La forza di volontà, l’onestà e la bontà lo hanno accompagnato in tutte le vicende della sua storia rendendolo un esempio per tutta la comunità”. Così recitava la targa consegnata dal primo cittadino di Maiolati Spontini al neo centenario. 

Il signor Pierino ha molto apprezzato l’attenzione a lui riservata dai due sindaci, che hanno voluto così esprimere la stima di due intere comunità, e ha accolto con parole di gratitudine il dono della biografia di Gaspare Spontini scritta dai bambini e dalle bambine della scuola primarie. 

Pierino, festeggiato domenica 30 gennaio, a casa della figlia, ha avuto modo di ricordare tante persone che ha conosciuto e di raccontare alcune vicende delle sua lunga vita, fra cui il servizio in ospedale durante la guerra, e di suo padre Nazareno che era Cavaliere di Vittorio Veneto.

Nato a Castelplanio il 24 gennaio 1922, ha sempre lavorato in campagna come ortolano. Da giovanissimo andava nei mercati a vendere le piantine prima con la mamma Adele Socci con la bicicletta, con il cavallo e poi con motocicletta. Ha ricordi lucidi di quando frequentava la scuola elementare, come pure delle esperienze legate alla guerra. 

Insieme al sindaco Badiali ha voluto ricordare il tempo della prima elementare a Borgo Loreto e il nevone del 1929 con la chiusura delle scuole per tante settimane. La sua famiglia si è poi trasferita nelle campagne di Maiolati, dove ha frequentato la seconda e terza elementare nella scuola di via Roncone. 

La figlia Giuliana, il genero Alberto Frezzotti, la nuora Fabrizia Lucidi, i nipoti Francesca Frezzotti, Gabriele e M. Cristina Ceccarelli, la pronipote Alessia e il figlio di sua sorella Valeria, Paolo Veschetti, si sono uniti con tanto affetto e gratitudine a Pierino nel pomeriggio di festa. 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.